Jimmy Page contro Robbie Williams, la battaglia continua

Non c'è pace tra le due star vicine di casa: l'ultima battaglia riguarda una cauzione, che sta dando molto da fare ai consulenti legali...

Jimmy Page contro Robbie Williams, la battaglia continua

Nonostante si stia protraendo da ormai quattro anni, la controversia che sta contrapponendo il già chitarrista dei Led Zeppelin Jimmy Page all'ex star dei Take That Robbie Williams pare sia tutt'altro che pronta a essere appianata. L'ultimo scontro - riferisce il sito Led Zeppelin News - riguarda una cauzione che l'autorità locale per l'edilizia avrebbe richiesto a Williams, lo scorso mese di dicembre, per accordargli il permesso di avviare i lavori di ampliamento della sua proprietà: il fondo sarebbe servito per garantire il rimborso al vicino di casa nell'eventualità che le modifiche alla residenza di Williams possano rivelarsi dannosi per quella - adiacente - dell'ex sodale di Robert Plant.

La soluzione, che in un primo momento pareva aver messo d'accordo entrambe le parti, è stato rigettato sia dai consulenti legali di Page che da quelli di Williams: mentre per gli avvocati consultati dal chitarrista la cauzione "manca di cogliere il punto centrale della vertenza", limitando l'accordo tra le parti senza però un parere vincolante da parte dell'autorità in merito alla fattibilità dei lavori, per quelli ingaggiati dalla popstar il provvedimento "così come attualmente presentato, è semplicemente inammissibile".

A complicare ulteriormente la situazione è arrivata anche una perizia commissionata dall'autorità locale per le costruzioni, secondo la quale - perché l'accordo sia legalmente valido a tutti gli effetti - è indispensabile un parere del consiglio stesso che ne vidimi l'autorità. Anche se, date le premesse - soprattutto da parte di Williams - pare che difficilmente l'eventuale coinvolgimento dell'autorità competente possa dirimere la disputa.

Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.