Rai Radio2 cancella Babylon

Dopo nove stagioni non ce ne sarà una decima

Babylon, il programma di e con Carlo Pastore in onda da nove stagioni su Rai Radio2, non tornerà in onda per una decima: è di questo week-end, infatti, la notizia (annunciata prima in onda e poi attraverso un post sui social) della sua chiusura definitiva. Si trattava di uno dei pochissimi spazi del panorama radiofonico nazionale che ancora mantenevano un'autonomia di scelta rispetto alla playlist, agli ospiti e alla ricerca musicale, cosa che lo rendeva un punto di riferimento tanto per la scena indipendente quanto per il mercato mainstream. Tra gli artisti che hanno ottenuto un primissimo passaggio sulle frequenze italiane all'interno di Babylon si contano Lana Del Rey, Alt-J, The XX, Ghali, Liberato, Kendrick Lamar, Ghemon, Carl Brave x Franco126, Willie Peyote, Frah Quintale, Lorde, Dua Lipa, Jake Bugg, Coma Cose e molti altri.

    Babylon, il programma di e con Carlo Pastore in onda da nove stagioni su Rai Radio2, non tornerà in onda per una decima: è di questo week-end, infatti, la notizia (annunciata prima in onda e poi attraverso un post sui social) della sua chiusura definitiva. Si trattava di uno dei pochissimi spazi del panorama radiofonico nazionale che ancora mantenevano un'autonomia di scelta rispetto alla playlist, agli ospiti e alla ricerca musicale, cosa che lo rendeva un punto di riferimento tanto per la scena indipendente quanto per il mercato mainstream. Tra gli artisti che hanno ottenuto un primissimo passaggio sulle frequenze italiane all'interno di Babylon si contano Lana Del Rey, Alt-J, The XX, Ghali, Liberato, Kendrick Lamar, Ghemon, Carl Brave x Franco126, Willie Peyote, Frah Quintale, Lorde, Dua Lipa, Jake Bugg, Coma Cose e molti altri.

Questo è un contenuto esclusivo per gli iscritti a Music Biz

controllo dell'utente in corso
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.