‘A Star Is Born’, Father John Misty canta il brano rifiutato dal film

"Non c’è davvero spazio in quel film per questa canzone”, ha detto Tillman a Minneapolis presentando il brano che sarebbe stato escluso dalla colonna sonora della pellicola diretta da Bradley Cooper, "A Star Is Born".
‘A Star Is Born’, Father John Misty canta il brano rifiutato dal film

Joshua Michael Tillman, in arte Father John Misty, ha messo in scena un nuovo brano nel corso del concerto di venerdì scorso a Minneapolis.

La canzone non era una qualsiasi: la voce di “Please Don’t Die” l’ha presentata come destinata, ma poi rifiutata, al remake di “A Star Is Born”, la pellicola con Lady Gaga diretta, e interpretata, da Bradley Cooper e uscita lo scorso anno. A riferirne è Vulture, che pone l’accento sulle parole di Father John Misty: “Sto cercando di ricordare la mia canzone Star Is Born”. E ancora: “Sì, avrebbe fatto schifo. Ho visto quel film. Non c’è davvero spazio in quel film per questa canzone”. Potete ascoltare il brano, parte del bis del live, al minuto 1:20:00 del video che segue, che propone l’intero concerto del cantautore statunitense al Minneapolis Armory della città del Minnesota:.

Lo scorso inverno Father John Misty ha presentato dal vivo un altro inedito, ancora senza titolo, nel corso del californiano Wildfire Benefit Show: se ve lo siete perso lo trovate qui.

“A Star Is Born” si è aggiudicato quest’anno l’Oscar di Miglior canzone originale con “Shallow”, parte della colonna sonora del film, scritta da Lady Gaga e Mark Ronson. Con la popstar statunitense Father John Misty ha collaborato nel 2016 nell'ambito della realizzazione dell’album di Gaga “Joanne”, l’ultimo della discografia di Stefani Germanotta.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.