Un uomo è morto al Bonnaroo Music and Arts Festival

Un ragazzo di 27 anni ha perso conoscenza in un campeggio vicino a dove si teneva la manifestazione musicale ed è morto una volta giunto in ospedale.
Un uomo è morto al Bonnaroo Music and Arts Festival

Si chiude oggi a Manchester (Tennessee) la diciottesima edizione del Bonnaroo Music and Arts Festival che si era aperto lo scorso 13 giugno.

Purtroppo, come già accaduto nel 2018, anche quest’anno la manifestazione musicale è stata funestata dalla morte di una persona. Sabato sera infatti, come riporta il Manchester Times, è morto un ragazzo di 27 anni che partecipava in qualità di spettatore al festival. Il ragazzo era accampato in un campeggio in compagnia del padre. All’arrivo del personale medico aveva perso conoscenza, ma respirava ancora. Una volta giunto in ospedale è stato dichiarato morto.

Ann Ewing di Kaleidoscope Media ha dichiarato: "Il benessere dei nostri clienti, dello staff, dei volontari e degli artisti è la nostra preoccupazione principale e lavoriamo con diligenza per garantire che il festival sia il più sicuro possibile. Il nostro team medico in Plaza 11 ha risposto a una chiamata in un campeggio vicino. Il team medico del Bonnaroo e il servizio di emergenza della contea di Coffee sono arrivati sul posto in pochi minuti”.

Continua la Ewing: “Un maschio di 27 anni in campeggio con suo padre aveva perso conoscenza. Il team medico gli ha portato il primo soccorso e poi è stato trasportato all'ospedale dove è morto. Non abbiamo ulteriori informazioni in questo momento. I nostri pensieri e le nostre preghiere vanno alla sua famiglia e ai suoi amici”.

Dall'archivio di Rockol - I talk show di Rockol per la Milano Music Week: “Il ticketing”
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.