Rockol - sezioni principali

NEWS   |   Industria / 13/06/2019

Klm guarda alle chitarre: arriva l’aereo a forma di Gibson Flying V

Il modello, con la forma della Gibson Flying V resa celebre soprattutto dall'universo chitarristico heavy metal, è finanziato da Klm e intende ridurre l'inquinamento nei cieli.

Klm guarda alle chitarre: arriva l’aereo a forma di Gibson Flying V

L’università olandese di Delft, riferisce Il Sole 24 Ore, è al lavoro su un nuovo modello di aereo che permetta di ridurre l’inquinamento che i velivoli lasciano quotidianamente nei cieli. Perché ne parliamo su Rockol? Perché il nuovo apparecchio finanziato da Klm, che si propone di diminuire gli effetti inquinanti del 20%, sarà ispirato al celebre modello di chitarra Gibson Flying V, il modello “a V” introdotto, inizialmente solo in edizione limitata, dalla casa costruttrice di chitarre nel 1958 e reso celebre soprattutto dal mondo della musica heavy metal dopo essere finito tra le mani di artisti come il chitarrista e fondatore degli Scorpions Rudolf Schenker, James Hetfield e Kirk Hammett dei Metallica e il leader dei Megadeth Dave Mustaine, per citarne alcuni. Al classico modello “Flying V” sono poi seguite negli anni alcune varianti, come la Flying V2, la Gibson Reverse Flying V e la versione per basso.

Al momento, scrive la testata di viale Monte Rosa, si sta lavorando a un modello di aereo tre metri per tre e l’intento è quello di portarlo nei cieli entro la fine dell’anno, con l’idea di metterlo poi in commercio tra il 2030 e il 2035.