Courtney Love: 'Ho visto il fantasma di Kurt e mi ha parlato'

La rivelazione della vedova dell'ex frontman dei Nirvana in una recente intervista: leggi il racconto.

Courtney Love: 'Ho visto il fantasma di Kurt e mi ha parlato'

Da certi fantasmi, a volte, è difficile scappare. Ne sa qualcosa Courtney Love: una vita intera a combattere con quello del suo ex marito Kurt Cobain, il frontman dei Nirvana, scomparso a Seattle nell'aprile del 1994, ucciso da un colpo di fucile. Non solamente un fantasma - diciamo così - "psicologico", che ha a che fare con un trauma duro da dimenticare, come può essere la tragica scomparsa (a soli 27 anni) del proprio marito: ma un fantasma "reale", per quanto reali possano essere i fantasmi. Quello di Kurt Cobain, un giorno, avrebbe pure fatto un'inaspettata visita all'ex frontwoman delle Hole.

Courtney Love lo ha rivelato a margine di una recente intervista concessa alla rivista statunitense "Interview", nella quale ha risposto ad alcune domande che le sono state fatte da star della moda, della musica e dello spettacolo più ingenerale: tra queste anche Debbie Harry, Marilyn Manson e Lana Del Rey. L'attore Joshua Boone le ha domandato: "Hai mai visto un fantasma?". Offrendo così alla Love l'occasione per poter parlare di quella strana visita.

L'episodio, stando al racconto di Courtney Love, sarebbe avvenuto circa due anni dopo la scomparsa di Kurt Cobain, intorno al 1996, l'anno in cui l'ex Hole provò a dimenticare il passato legandosi sentimentalmente all'attore Edward Norton, conosciuto sul set del film "Larry Flynt - Oltre lo scandalo", diretto da Miloš Forman, per il quale la Love interpretò i panni della co-protagonista.

Dopo aver conosciuto Norton, Courtney decise di lasciare Seattle - la città inevitabilmente legata al suo passato con Kurt - e di trasferirsi insieme alla piccola Frances Bean e alla sua nuova fiamma ad Hancock Park, a Los Angeles. Fu proprio nella nuova casa che il fantasma di Cobain avrebbe deciso di farle visita, come raccontato nell'intervista:

"Successe quando mi trasferii da Seattle a Hancock Park insieme a Frances e a Edward. L'ho visto seduto su una sedia. Mi ha detto 'ciao' e poi se ne è andato".

La burrascosa storia d'amore tra Kurt Cobain e Courtney Love ha ispirato opere d'arte (come "Heaven to hell" di David LaChapelle, una "pietà" rock con la Love nei panni della Madonna e Cobain in quelli di Gesù), canzoni, fumetti, libri e film.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.