NEWS   |   Prog / 12/06/2019

Roy Harper, il poeta folk prog amato da Led Zeppelin e Pink Floyd (1 / 11)

I Led Zeppelin e i Pink Floyd l'hanno voluto nelle loro canzoni e noi, oggi che compie 78 anni, andiamo a riascoltarlo: tanti auguri di buon compleanno a Roy Harper!

Roy Harper, il poeta folk prog amato da Led Zeppelin e Pink Floyd

Nato il 12 giugno 1941 a Rusholme, Manchester, Roy Harper, che oggi spegne 78 candeline, ha alle spalle una carriera cinquantennale, nel corso della quale non sono mancati prestigiosi riconoscimenti da parte dei pesi massimi del rock, dai Led Zeppelin – che dedicarono ad Harper "Hats off to (Roy) Harper", parte di "Led Zeppelin III" – fino ai Pink Floyd, che vollero il cantautore e chitarrista inglese nella loro "Have a Cigar" ("Wish You Were Here", 1975). Colonna portante del folk acustico made in UK, Roy Harper ha messo in piedi negli anni uno stile lirico e vocale da alcuni classificato come "folk prog", ricco d’influenze letterarie legate soprattutto alla poetica di John Keats e dei poeti della Beat Generation. La gavetta Roy Harper l’ha fatta in giro per il mondo, come musicista di strada, e tra i club londinesi, fino a quando nel 1966 ha pubblicato il suo primo album, “Sophisticated Beggar”, l’inizio di tutto.

Cogliamo l’occasione del compleanno di Harper per rimettere orecchio al suo repertorio e andare ad ascoltare alcuni dei suoi brani più amati. Clicca su avanti, buona musica!