Ian Gillan parla del contabile dei Deep Purple finito in galera

Il cantante della band inglese e il batterista Ian Paice esprimono la loro opinione sul contabile dei Deep Purple che ha truffato il gruppo per quasi tre milioni di dollari.

Ian Gillan parla del contabile dei Deep Purple finito in galera

Ian Gillan e Ian Paice hanno rilasciato alcune dichiarazioni al quotidiano britannico Daily Mirror riguardanti la triste vicenda che ha portato in carcere l’ex contabile dei Deep Purple, Dipak Rao, che ora deve scontare sei anni e quattro mesi di galera per essersi appropriato di quasi tre milioni di dollari dalle casse delle due società che gestiscono i diritti d’autore della leggendaria band inglese.

Ecco quanto detto da Ian Gillan:

“Se ci pensi, abbiamo venduto circa 120 milioni di dischi, si parla di circa 1.2 miliardi di sterline nell'economia britannica. Ne abbiamo viste pochissime”.

Mentre Paice ha dichiarato:

“Non siamo i primi e non saremo gli ultimi a essere raggirati dalle persone a cui ci siamo affidati per occuparci delle nostre cose, è triste ma è il mondo in cui viviamo. E’ sempre più facile giocare con i soldi di qualcun altro”.

E su Dipak Gillan aggiunge:

“Si farà un paio di anni e poi si ritirerà a godersi il suo bottino. Non mi piace il fatto che sia in prigione. Ma è il karma”.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
JIMI HENDRIX
Scopri qui tutti i vinili!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.