Warner Bros. Records cambia nome

“Per la prima volta nella storia dell’etichetta abbiamo avuto l’opportunità di creare una distinta, moderna identità interamente per conto nostro”: Warner Bros. Records da oggi in poi ha un nuovo nome e un nuovo logo.

Non più Warner Bros. Records bensì Warner Records. La storica etichetta discografica con sede in California parte del gruppo Warner Music ha cambiato nome (e di conseguenza anche logo), dovendo abbandonare la ormai consolidata sigla Warner Bros. Records e perdendo il suo “Bros.”. La ragione di tale variazione risiede nell’accordo stipulato nel 2004, quando Warner Music Group è stata venduta da Time Warner separandosi dalla società cinematografica Warner Bros. e fu stabilito che Warner Bros. Record avrebbe potuto continuare a usare il nome e il logo Warner Bros. per quindici anni, che sono ora stati superati. La novità si va ad aggiungere al recente trasferimento del quartier generale della major nell’Art District di Los Angeles.

    Non più Warner Bros. Records bensì Warner Records. La storica etichetta discografica con sede in California parte del gruppo Warner Music ha cambiato nome (e di conseguenza anche logo), dovendo abbandonare la ormai consolidata sigla Warner Bros. Records e perdendo il suo “Bros.”. La ragione di tale variazione risiede nell’accordo stipulato nel 2004, quando Warner Music Group è stata venduta da Time Warner separandosi dalla società cinematografica Warner Bros. e fu stabilito che Warner Bros. Record avrebbe potuto continuare a usare il nome e il logo Warner Bros. per quindici anni, che sono ora stati superati. La novità si va ad aggiungere al recente trasferimento del quartier generale della major nell’Art District di Los Angeles.

Questo è un contenuto esclusivo per gli iscritti a Music Biz

controllo dell'utente in corso
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.