Rockol - sezioni principali

NEWS   |   Pop/Rock / 24/05/2019

Ian Gillan consiglia le nuove rock band

Il cantante dei Deep Purple dice alle nuove generazioni di tagliare i ponti con il passato e di crearsi un loro spazio.

Ian Gillan consiglia le nuove rock band

Il frontman dei Deep Purple Ian Gillan parlando con un inviato dell’NME ha dato qualche consiglio ai giovani artisti e li ha incoraggiati a non avere eroi e a crearsi uno spazio tutto loro.

Alla domanda se ascoltasse qualche nuova band, Gillan ha risposto:

"No, evito di farlo per una buona ragione. Quando ero nei miei anni di formazione, rifiutavo Frank Sinatra, Bing Crosby, Andy Williams e Dean Martin. Ora mi rendo conto che erano tutti dei grandi artisti, ma all'epoca, da giovane, devi tagliare i ponti. C'è questa sorta di vandalismo psicologico. Ora sono io in quella posizione. Devo fare un passo indietro. Mio zio era un pianista jazz e ricordo che quando facemmo "Deep Purple In Rock" lui scappò dalla stanza urlando, ‘Non sento niente, non sento nessuno strumento’. Io mi sfregavoo le mani, 'Grande'. Avevo turbato la generazione precedente e un uomo che rispettavo molto. Non penso che sia giusto passare un commento".

E aggiunge:

“L'unico consiglio che posso dare è di assorbire il più possibile dal più ampio spettro possibile. Se sei in una rock band e assorbi solo Black Sabbath, Led Zeppelin e Deep Purple, allora non avrai molta libertà di azione. Noi abbiamo assorbito tutto, da Beethoven a Chopin, da Jimi Hendrix a Joni Mitchell e Bob Dylan. Se lo fai, ti manterrai in buona salute per il resto della tua vita”.

Scheda artista Tour&Concerti
Testi