Jimmy Page ricorda quando ha inciso ‘Some Things Just Stick in Your Mind’ degli Stones

La prima versione di “Some Things Just Stick in Your Mind” è di Dick and Dee Dee, la seconda di Vashti Bunyan, con la chitarra di Jimmy Page. La firma è quella di Mick Jagger e Keith Richards.

Jimmy Page ricorda quando ha inciso ‘Some Things Just Stick in Your Mind’ degli Stones

Da un po’ di tempo il già chitarrista dei Led Zeppelin ha preso l’abitudine di pubblicare sul suo profilo Instagram alcune ricorrenze. La più recente risale a ieri, 21 maggio, quando Jimmy Page ha ricordato il giorno il cui, 54 anni prima, nel 1965, il musicista britannico dava il suo contributo al brano interpretato dalla cantautrice inglese Vashti Bunyan e scritto dagli Stones Mick Jagger e Keith Richards “Some Things Just Stick in Your Mind”, prodotto dal manager dei Rolling Stone Andrew Oldham. La canzone firmata Jagger/Richards è stata affidata dai due artisti prima a Dick and Dee Dee, nel 1964, e l’anno successivo è poi arrivata la versione di Vashti Bunyan con la chitarra di Jimmy Page. Per quanto riguarda, invece, gli Stones, la band di “Paint It Black” ha pubblicato la sua versione del pezzo solo nel 1975 all’interno dell’album “Metamorphosis”, anche se era stata originariamente registrata nel febbraio del ’64.

Nei giorni scorsi il chitarrista nato nel Middlesex, classe 1944, si è detto entusiasta del nuovo documentario dedicato alla leggendaria band di “Stairway to Heaven” diretto da Bernard MacMahon e pronto per essere presentato in anteprima mondiale al Festival di Cannes, in programma fino al 25 maggio, in occasione dei cinquant'anni di carriera Led Zeppelin, che cadono quest’anno.

 

 

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.