NEWS   |   Italia / 17/05/2019

Vinicio Capossela - la recensione di "Ballate Per Uomini e Bestie"

Vinicio Capossela - la recensione di "Ballate Per Uomini e Bestie"

C'è una nuova, e al tempo stesso antichissima, forma di misticismo nelle ballate di Vinicio Capossela. Una storia antica che nel nuovo "Ballate Per Uomini e Bestie" sembra trasmettersi dalla notte dei tempi, tramandata sotto forma di cinismo e allegoria, per raccontare il mistero della vita, di cui gli uomini hanno purtroppo perso la memoria, ormai troppo distanti dal regno animale dopo ere di evoluzione. Eppure, in un'epoca di moderne pestilenze, il ritorno a quella remota sacralità potrà redimere l'umanità dal limite irrisolto della sua natura.

"Una stasi collettiva che ha prodotto un’inesorabile caduta verso il basso, fatalmente enfatizzata da un linguaggio che riunisce poesia, filosofia e denunzia, capace così di mescolare suggestioni bibliche e fatti di cronaca, vite dei santi e favole dei Fratelli Grimm, Tim Burton e John Keats in un grande affresco picaresco dove gli animali, reali, fantastici e scomparsi rappresentano il tentativo di riavvicinamento a una forma unica di ritualità di cui esseri umani e bestie sono entrambi osservatori diretti."

Leggi la recensione completa di "BALLATE PER UOMINI E BESTIE" cliccando qui

Scheda artista Tour&Concerti
Testi
PROG ITALIANO
Scopri qui tutti i vinili!