NEWS   |   Metal / 16/05/2019

Bruce Dickinson racconta: "Come sono rientrato negli Iron Maiden"

Il cantante della storica metal band ricorda la decisione di rientrare nei ranghi, nel 1999 - dopo 6 anni da solista: "Non volevo fosse una cosa nostalgica"

Bruce Dickinson racconta: "Come sono rientrato negli Iron Maiden"

Come ben noto, Bruce Dickinson, dopo essere entrato negli Iron Maiden nel 1981 (sostituendo Paul Di Anno), lasciò poi la band nel 1993 per perseguire una carriera solista e i propri interessi personali extramusicali.

In una recente intervista radiofonica rilasciata alla stazione spagnola RockFM, Dickinson ha ricordato il momento in cui è rientrato nella band, una decisione non semplice e - soprattutto - presa alle proprie condizioni. Bruce ha spiegato: "Volevo essere certo che non fosse una specie di reunion. Non volevo fare un tuffo nel passato. Doveva essere un processo per cui si rimetteva insieme una band che guardasse al futuro - per incidere un bel disco nuovo e per ricominciare con una nuova spinta e una nuova direzione. Steve Harris mi assicurò che era ciò che desiderava anche lui e io gli dissi: 'Ok. Facciamolo'. E, ovviamente, il primo disco che facemmo, 'Brave New World' è, per me, uno dei migliori che abbiamo mai realizzato".

Durante l'assenza di Bruce, i Maiden registrarono due album - alla voce c'era Blaze Bayley, frontman dei Wolfsbane: "The X Factor" del 1995 e "Virtual XI" del 1998. Due dischi che non fecero benissimo alla reputazione del leggendario gruppo NWOBHM.

Scheda artista Tour&Concerti
Testi