Little Steven - la recensione di "Summer Of Sorcery"

Little Steven - la recensione di "Summer Of Sorcery"

Riecco Little Steven. Due anni dopo il disco del grande ritorno “Soulfire”, il chitarrista riporta tutto a casa in un album che evoca le grandi passioni musicali degli anni ’60 e ’70. Con una piccola novità: al motto di “armonia, unità, comunione”, Steven torna a raccontare il mondo che lo circonda.

Su una base rhythm & blues a metà strada fra Memphis e Asbury Park, il cantante racconta di viaggi immaginari fra Siberia e Gran Canyon per dimenticare una delusione sentimentale. E quando pensi di poter riprendere fiato, un sassofono entra prepotentemente nel mix, spazzando via gli altri strumenti. Non sono Bruce Springsteen e Clarence Clemons. È Little Steven, che negli anni ’70 ha contribuito a creare questo stile all’intersezione fra rock e soul...

 Tornerà in Italia, il 13 giugno all'Alcatraz, e con queste premesse sarà un concerto da non perdere.

Leggi la recensione completa di "SUMMER OF SORCERY" cliccando qui

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.