NEWS   |   Industria / 07/05/2019

Il FT: la UE accoglie il reclamo di Spotify, Apple Music sarà indagata dall'antitrust

Secondo la testata americana la Commissione Europea pronta all'istruttoria contro piattaforma della casa di Cupertino. La posta in gioco? Oltre un miliardo di dollari...

Il FT: la UE accoglie il reclamo di Spotify, Apple Music sarà indagata dall'antitrust

Stando a quanto riferito dal Financial Times, l'autorità garante per la concorrenza dell'Unione Europea ha accolto il reclamo di Spotify, che ha accusato Apple Music - la piattaforma di streaming controllata dal colosso informatico californiano - di pratiche scorrette e anticoncorrenziali sul mercato del Vecchio Continente.

Al momento non ci sono conferme ufficiali al proposito: l'antitrust europea, se le indiscrezioni riferite dalla testata americana dovessero trovare riscontro effettivo, aprirà un'istrutturia contro Apple Music per accertare eventuali illeciti. Al termine dell'inchiesta - riferisce MBW - se la Commissione dovesse effettivamente rilevare prove di condotte irregolari, Apple potrebbe dover pagare una sanzione pari fino al 10% del suo fatturato globale, che includerebbe quindi anche i proventi di servizi come iTunes, App Store, Mac App Store, Apple Music, Apple Pay e AppleCare, la cui somma - solo nell'ultimo trimestre fiscale del 2019 - ammonta a 11,5 miliardi di dollari.

Alle accuse lanciate dalla società guidata da Daniel Ek hanno prontamente risposto i vertici di Cupertino, parlando "retorica fuorviante" a proposito della denuncia inoltrata dalla piattaforma svedese, che - secondo Apple - avrebbe sfruttato il mercato offerto dall'App Store per "far crescere sensibilmente la propria attività (...) senza apportare alcun contributo al mercato stesso".