Zen Circus, ascolta il nuovo singolo ‘Canta che ti passa’ – VIDEO

"Che sia suonando, ballando, dipingendo o semplicemente vivendo non passa e non deve passare proprio niente": gli Zen Circus sono tornati con un nuovo singolo, "Canta che ti passa".
Zen Circus, ascolta il nuovo singolo ‘Canta che ti passa’ – VIDEO

La band capitanata da Andrea Appino ha reso disponibile oggi, accompagnato dal suo video, diretto da Tommy Antonini, il nuovo singolo “Canta che ti passa”. Gli Zen Circus, che hanno affidato a La Rappresentante di Lista (Veronica Lucchesi e Dario Mangiaracina) i cori del pezzo, hanno presentato la canzone così:

“Canta che ti passa” è una frase stupida. Che sia suonando, ballando, dipingendo o semplicemente vivendo non passa e non deve passare proprio niente. Tutto rimane e deve rimanere nel cuore, nel sangue e nella testa, per ricordarci quello che siamo: una bellissima inquietudine, per noi sinonimo di amore, vita ed imperfezione.

Caricamento video in corso Link

Sotto il titolo del singolo la band toscana ha raccolto il prossimo tour che la vedrà protagonista, nel corso della bella stagione, sui palchi d’Italia a partire dal prossimo 14 giugno, quando gli Zen Circus andranno in scena al Magnolia di Milano per poi spostarsi a Roma, Torino, Sestri Levante e Senigallia.

Discograficamente fermi a “Il fuoco in una stanza”, uscito lo scorso anno, Appino e soci hanno pubblicato nei mesi scorsi la raccolta “Vivi si muore 1999-2019” che include anche il brano presentato dal gruppo alla sessantanovesima edizione del Festival di Sanremo, “L’amore è una dittatura”.

Dall'archivio di Rockol - raccontano "L'amore è una dittatura”, la loro canzone in gara a Sanremo 2019
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.