NEWS   |   Pop/Rock / 18/04/2019

Robert Fripp ricorda l'occasione che perse con David Bowie

Il leader dei King Crimson declinò un invito del Duca Bianco, la moglie non glielo perdona ancora oggi

Robert Fripp ricorda l'occasione che perse con David Bowie

Il leader dei King Crimson Robert Fripp ha ricordato nel corso di una intervista rilasciata al magazine Rolling Stone di quando declinò l’invito di David Bowie a lavorare con lui nel 2002.

Robert Fripp aveva collaborato con David Bowie per gli album “Heroes” (1977) e “Scary Monsters” (1980). Nel 2002 l'autore di "Ziggy Stardust" curò il Meltdown festival a Londra e lo invitò a prendervi parte ma...ecco cosa dice Fripp a distanza di molti anni:

“(Non c'era) abbastanza tempo per farlo al meglio, quindi ho rifiutato. Mia moglie (la cantante Toyah Wilcox) non me lo ha mai perdonato. Mia moglie è una grandissima fan di Bowie. È un'occasione mancata, ma non credo avrei potuto esibirmi decentemente”.

Ha poi parlato anche di Brian Eno, storico collaboratore di Bowie, dicendo che sia lui che Bowie avevano una ‘presenza carismatica’: 

“Sogno regolarmente sia Eno che Bowie. Sempre interessanti, sempre meravigliosi a modo loro. Ogni volta che lavori con qualcuno in modo creativo e intenso, qualcosa cambia, qualcosa si fonde. È un qualcosa simile ad avere un amante, fanno sempre parte della tua vita”.

Scheda artista Tour&Concerti
Testi