NEWS   |   Pop/Rock / 16/04/2019

Geddy Lee (Rush), Les Claypool e Sean Lennon: una cover dal vivo dei Beatles. Il video

E' successo a Toronto: la leggenda del prog canadese, il frontman dei Primus e il figlio di John insieme per una rilettura live dei Fab Four

Geddy Lee (Rush), Les Claypool e Sean Lennon: una cover dal vivo dei Beatles. Il video

Diffile che, in occasione di un concerto dei Claypool Lennon Delirium proprio nella sua città natale, il già leader dei Rush Geddy Lee potesse farsi sfuggire l'occasione di dividere il palco con il più illustre dei suoi successori, il frontman e leader dei Primus oggi impegnato in uno dei suoi (tanti) progetti con uno dei figli dello scomparso ex Fab Four John Lennon: e così, infatti, è stato.

Di scena lo scorso 10 aprile nella capitale dell'Ontario per una data in supporto alla loro seconda prova in studio sulla lunga distanza, "South of Reality", Les Claypool e Sean Lennon si sono ritrovati sul palco con Geddy Lee per una cover di "Tomorrow Never Knows", brano dei Beatles originariamente pubblicato in "Revolver" del 1966.

L'estemporanea collaborazione è stata salutata con estremo entusiasmo dallo stesso Claypool, che sul proprio profilo ufficiale Instagram ha commentato:

"L'altra sera è stata uno dei picchi della mia carriera", si legge nella nota del virtuoso californiano del basso: "Il mio caro amico e supereroe d'infanzia Geddy Lee ha deciso di unirsi ai Delirium per una cover della canzone del papà di Sean 'Tomorrow Never Knows'. Appena Geddy è uscito dall'ombra con il mio basso Pachyderm tra le sue leggendarie mani, il pubblico si è lentamente abbandonato alla frenesia, riconoscendolo. L'energia e l'eccitazione erano talmente palpabili da farmi piangere di gioia. Come Joe DiMaggio che ritorna in campo, Geddy ha continuato a mostrare a tutti perché rimane uno dei più grandi con al collo un pezzo di legno con quattro corde. E' stata pura magia, e immagino che sentirò il formicolio sulla parte posteriore del mio collo ancora per qualche tempo. Ma, ahimè, le nostre apparecchiature di registrazione si sono rotte, quindi [questo momento] vivrà solo nelle nostre menti... e sulla manciata di cellulari che sono stati abbastanza fortunati da catturare questo avvenimento glorioso".

Scheda artista Tour&Concerti
Testi