NEWS   |   Vinyl / 19/04/2019

Bob Dylan, la storia di "Self portrait"

È uno dei dischi di Dylan più bizzarri e rivalutati nel corso degli anni.

Bob Dylan, la storia di "Self portrait"

Bob Dylan, Self Portrait . Vinile in edicola dal 13/04/2019, Collana: Bob Dylan Vinyl Collection

È uno dei dischi di Dylan più bizzarri e rivalutati nel corso degli anni. All’uscita vendette talmente tanto da scalare velocemente le classifiche americane e giungere fino al quarto posto, ma Self Portrait non è certamente un album commerciale. Anzi.

Per la maggioranza della critica, a stupire, in questo disco, è la struttura dei brani, l’uso reiterato di vocalismi troppo gravi o troppo acuti, l’esasperazione di una voce fin troppo nasale, la monotonia dei ritmi. Per darvi un’idea dell’accoglienza, Rolling Stone inizia la propria recensione – firmata da Greil Marcus – con le parole: “Cos’è questa merda?!!?” (“What is this shit?”). E Robert Christgau giudicò il disco appena sufficiente, assegnandogli un “C+” su Village Voice. Ciononostante raggiunse la posizione numero 4 della classifica Billboard 200 negli USA e la posizione numero 1 delle classifiche degli album nel Regno Unito.

CONTINUA A LEGGERE SU DEAGOSTINIVINYL.COM

Scheda artista Tour&Concerti
Testi