Levante non ci sta: 'Il problema è che in Italia abbiamo questo genere di ostacoli'

La cantautrice risponde alla Curia, che ha negato il suo concerto in Piazza Duomo a Lecce: "Testi troppo irriverenti"
Levante non ci sta: 'Il problema è che in Italia abbiamo questo genere di ostacoli'

Levante non ci sta. La cantautrice siciliana - ma torinese d'adozione - ha aspettato un po', ma alla fine ha deciso di commentare la vicenda del cambio di location per il suo concerto a Lecce per le perplessità della Curia legate ai presunti contenuti dei testi delle sue canzoni, in particolar modo di "Gesù Cristo sono io" (sebbene il portavoce del vescovo di Lecce si sia limitato a dire che "certi testi sono troppo irriverenti per essere cantati nella piazza simbolo della Chiesa di Lecce", senza indicarne di particolari), incluso nel suo ultimo album "Nel caos di stanze stupefacenti".

Caricamento video in corso Link
In una serie di video pubblicati sulle sue Instagram Stories Levante si è difesa dalle accuse della Curia, spiegando che la canzone che risulterebbe incriminata non offende la sacralità, ma la difende a modo suo:

"Quando mi è stato detto che c'erano un po' di problemi per la data di Lecce probabilmente per un rifiuto della Curia della città, per un attimo sono rimasta incredula. Volevo accertarmi che fosse davvero così. Ieri tutte le testate italiane hanno confermato questa voce per me davvero quasi spaventosa. Perché la chiesa ci insegna ad analizzare i testi: li leggiamo, li analizziamo, li comprendiamo, li facciamo nostri. Qui, invece, siamo davanti a delle persone che si sono fermate a leggere un titolo e non hanno analizzato un testo. Visto che si è parlato di sacralità e del fatto che io ho offeso non so quale sacralità, vorrei rispondere che io ho difeso la sacralità: ho difeso la sacralità donna paragonando i dolori di una donna maltrattata ai dolori di un Cristo. Non c'è nessun offesa da parte mia".

La cantautrice ha poi aggiunto:

"Io finché c'è qualcuno che mi ascolta prendo la chitarra e vado a suonare in un angolo di strada. In Salento ci suono, un posto lo trovo. Il problema non è il fatto che io debba cambiare location, il problema è che in Italia abbiamo questo genere di ostacoli. Riflettiamoci".

Levante è da poco tornata sulle scene discografiche con un nuovo singolo, "Andrà tutto bene", anticipazione del nuovo album "Magmamemoria" che uscirà in autunno, primo frutto del contratto discografico da poco siglato con una major, la Warner.

Dall'archivio di Rockol - racconta "Magmemoria"
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.