Mamma Roma - La terza scuola di cantautori della Capitale - PLAYLIST

Se volete (ri)scoprire la musica della capitale, c'è un libro, scritto da Mattia Marzi, e una playlist su TIMMUSIC
Mamma Roma - La terza scuola di cantautori della Capitale - PLAYLIST

"Mamma Roma" è libro di Mattia Marzi dedicato alla nuova scena romana: I Cani,  Ultimo, Calcutta, i Thegiornalisti di Tommaso Paradiso, Coez, Giulia Ananìa, Carl Brave, Franco126, Gazzelle, Galeffi e i romani "d'adozione" Motta, i Viito e Giorgio Poi. Il libro edito da Arcana Edizioni, è anche una playlist su TIMMUSIC, un'introduzione alla lettura, che potete ascoltare qua:


Il racconto parte dalle pareti un po' polverose del Folkstudio, tana tra la fine degli anni '60 e i primi anni '70 della "prima scuola" (De Gregori, Venditti, Lo Cascio e Bassignano, ma non solo), passa per il Locale di vicolo del Fico (culla della "seconda scuola", quella di Fabi, Silvestri e Gazzé) e arriva così ai palchi dei club di San Lorenzo e del Pigneto, i laboratori in cui la leva cantautorale degli anni Duemiladieci sperimenta un nuovo modo di scrivere le canzoni e di farle arrivare al pubblico. Ecco altri 5 dischi da riscoprire, leggendo "Mamma Roma":

“Theorius Campus”, Venditti/De Gregori

“La descrizione di un attimo”, Tiromancino

“Il padrone della festa”, Fabi/Silvestri/Gazzé

“Il sorprendente album d’esordio de I Cani”, I Cani

“Mainstream”, Calcutta


La copertina di "Mamma Roma - La terza scuola di cantautori della Capitale"

https://a6p8a2b3.stackpathcdn.com/wZcuONXEZdfGTHOMXnCLS19S5ws=/700x0/smart/http%3A%2F%2Fwww.arcanaedizioni.com%2Fwp-content%2Fuploads%2F2019%2F03%2FCOVER-mamma-roma-h.jpg


 

Dall'archivio di Rockol - Calcutta: dalla "borgata boredom" alla conquista del "mainstream"
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.