NEWS   |   Industria / 09/04/2019

Prince, ex collaboratore condannato a pagare 4 milioni di dollari di danni per l'EP 'Deliverance'

Prince, ex collaboratore condannato a pagare 4 milioni di dollari di danni per l'EP 'Deliverance'

George Ian Boxill, il tecnico del suono ex collaboratore di Prince che nel 2017 pubblicò l'EP postumo dell'artista di "Purple Rain" "Deliverance", è stato condannato dalla corte federale del Minnesota a pagare 3 milioni e 960mila dollari di danni alla fondazione intitolata al cantante, compositore e polistrumentista di Minneapolis per violazione di contratto: oltre al maxi risarcimento, Boxill sarà costretto a restituire ai legittimi proprietari il materiale sonoro dal quale è stata tratta la pubblicazione.

Il produttore, prima ancora che la Paisley Park Enterprises depositasse una querela formale per fermare l'operazione discografica, provò a difendersi preventivamente spiegando come i brani di "Deliverance" fossero stati lavorati tra il 2006 e il 2008 e scritti, prodotti e registrati a quattro mani con Prince: le motivazioni addotte dai legali di Boxill non hanno però convinto la corte chiamata a deliberare, che ha ravvisato nell'operazione del tecnico del suono una flagrante violazione del contratto sottoscritto dallo stesso fonico e dall'artista, secondo il quale tutto il materiale prodotto nel corso della collaborazione sarebbe comunque stato di esclusiva proprietà di Prince - e, quindi, dei suoi eredi.

Scheda artista Tour&Concerti
Testi