Coez, il golden boy del rap italiano (1 / 9)

Coez, il golden boy del rap italiano

Con il suo nuovo album "È sempre bello" - leggi qui la nostra recensione - Coez ha rotto un silenzio discografico che durava due anni, quelli trascorsi dall'uscita di "Faccio un casino", il disco che nel 2017 lo ha visto imporsi nelle classifiche e raggiungere il successo "mainstream". Anche se non ha pubblicato dischi in proprio nel corso di questi due anni, il cantautorapper romano non è mica rimasto con le mani in mano: negli ultimi mesi, dopo la pioggia di Dischi d'oro e di platino conquistati grazie a "Faccio un casino", Coez (che pure in passato ha abituato i suoi fan a numerosi featuring) è diventato di fatto il golden boy del rap italiano. Ora tutti vogliono un ritornello di Silvano Albanese, per fare centro. In questa video gallery abbiamo raccolto otto canzoni di altri rapper nelle quali Coez ha messo il suo zampino negli ultimi mesi. Clicca su avanti per ascoltarle!

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.