Bruce Springsteen e Steve Van Zandt: ci sono anche (e soprattutto) loro nel documentario su Asbury Park in uscita a maggio - TRAILER

Bruce Springsteen e Steve Van Zandt: ci sono anche (e soprattutto) loro nel documentario su Asbury Park in uscita a maggio - TRAILER

Ci sono anche il Boss e il suo socio Steve Van Zandt nel documentario di Tom Jones “Asbury Park: Riot, Redemption, Rock ‘n’ Roll”, dedicato alla cittadina del New Jersey e alla scena musicale della sua costa, in uscita il prossimo 22 maggio dopo l’anteprima che si terrà il 28 aprile al Paramount Theatre della città nell’ambito dell’“Asbury Park Music and Film Festival”. Non potevano mancare nella pellicola due capisaldi della scena come Bruce Springsteen e Little Steven, colonna portante della E Street Band, entrambi coinvolti dal regista nella narrazione di un luogo tanto significativo per la musica statunitense, che la voce di “Born to Run” ha utilizzato per il titolo del suo esordio nel mercato del disco, “Greetings from Asbury Park, N.J.”, datato 1973.

“Ci sono voluti cinque decenni per alzarsi ed essere sull’orlo di diventare qualcosa di migliore di quello che era sempre stata”, ha dichiarato Jones a proposito di Asbury Park e degli scontri razziali e delle rivolte che per anni hanno drammaticamente segnato la cittadina fino a decimarne la parte ovest, abitata in prevalenza da afroamericani. Ha aggiunto il regista: “Dovremmo tutti ascoltare la saggezza delle lezioni imparate in modo così duro e la musica che ha alimentato la rinascita”.

Nell’attesa di poterlo guardare per intero, ecco un assaggio di “Asbury Park: Riot, Redemption, Rock ‘n’ Roll”:

Caricamento video in corso Link
Dall'archivio di Rockol - Bruce Springsteen racconta Asbury Park
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.