Google: un doodle per creare musica con l'IA per il compleanno di Bach

Google: un doodle per creare musica con l'IA per il compleanno di Bach

In occasione del compleanno del maestro Bach, Google ha creato un doodle che permette di creare musica attraverso l'intelligenza artificiale.

Con il Doodle di oggi, 21 marzo 2019, è possibile comporre una melodia: un modello di machine learning la armonizza nello stile del musicista tedesco.

Il Doodle, nato dalla collaborazione tra i team di Google Magenta, Doodle e PAIR, è basato su 306 corali di Bach. La maggior parte delle armonie di Bach segue una struttura semplice, e per questo rappresenta un ottimo insieme per impostare un modello di machine learning. È grazie a questo che il Doodle riesce ad armonizzare nello stile di Bach la melodia che avete creato.

La creazione del doodle odierno conferma l'impegno di Google di supportare artisti e i musicisti attraverso il machine learning.

A questo link è disponibile un video che  racconta il Doodle di oggi e qui la demo.

Restiamo a disposizione per ulteriori informazioni.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.