NEWS   |   Recensioni concerti / 17/03/2019

Gué Pequeno, il rap ruvido del ‘king’ al Forum di Assago: la recensione del concerto di Milano – SCALETTA/FOTO

Gué Pequeno, il rap ruvido del ‘king’ al Forum di Assago: la recensione del concerto di Milano – SCALETTA/FOTO

“G-U-E! G-U-E! G-U-E!”, urlano i fan raccolti al Forum di Assago, nella periferia sud-ovest di Milano, chiamando sul palco Gué Pequeno, che ieri sera, 16 marzo, è andato in scena per la prima volta nella sua carriera nel palazzetto della sua città. È un sogno che si realizza, come lo stesso Cosimo Fini racconta tanto sul palco del Forum quanto nel backstage, scambiando qualche parola con i giornalisti prima dell’inizio del live. “Non sono esattamente arrivato ieri”, spiega il rapper, che ha debuttato come solista nel 2011 con “Il ragazzo d’oro” ma che si è fatto conoscere già molto prima con i suoi Club Dogo, il cui esordio discografico, “Mi fist”, è datato 2003. Non proprio di primo pelo, insomma, il nostro Gué, che al Forum ci è infine arrivato con un sold out da 11mila biglietti venduti e un live con una quindicina di ospiti. Nel backstage il rapper lombardo avverte che sarà uno show di solo rap: “Due palle così”, dice scherzando. Un palco essenziale, i ritmi serrati e gli oltre trenta pezzi in scaletta lo confermeranno: l’obiettivo di dimostrare che “c’è un solo king” vuole essere raggiunto esclusivamente a suon di rap.

https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/XyDR7-KaqjIN8t36aBXmsjTKtxo=/700x0/smart/rockol-img/img/foto/upload/dsc-2528.jpg

Gué Pequeno, classe 1980, è accompagnato sul palco da DJ Jay-K, dal batterista Carmine “B Dog” Landolfi e dai due polistrumentisti Massimo D’Ambra e Cristian Capasso. Tre maxischermi – due laterali e uno centrale – sono grossomodo tutta la scenografia, volutamente minimale, del live, il primo appuntamento dal vivo dall’uscita dell’ultima prova di studio dell’artista meneghino, “Sinatra”, pubblicata lo scorso mese di settembre. Il “Sinatra Tour 2019” proseguirà poi, ma nei club, dal 22 marzo, con la data di Bari, per poi spostarsi a Napoli, Modena, Padova e, infine, Roma. È un rap ruvido il suo, che concede poco ai rivestimenti pop e che ancora, sottolinea lui stesso nel backstage in calzoncini corti e ciabatte, lavora molto sul testo e sui suoi incastri, prima ancora della melodia. Gué, vecchia scuola, è innanzitutto uno sputarime e l’inizio del live lo ratifica. Si parte dall’intro di “Sinatra” con Il Profeta, il primo ospite di ieri sera: lo show è fitto di parole e non concede pause. La prima parte della scaletta si concentra sul pre "Sinatra", segnata da classici come “Giù il soffitto”, “Squalo” e “Ragazzo d’oro” e solo dopo sette pezzi arriva un altro brano di “Sinatra”, “Trap Phone”, seguito dalla prima tranche di featuring con i soci Luché e Marracash. Dopo l’ultimo pezzo con Marra – che raggiungerà nuovamente Pequeno più tardi -, “Scooteroni”, la voce di Mango invade il Forum sulle note di “Oro”, campionata dal rapper milanese per la sua “Bling Bling (Oro)”, e al compianto cantante lucano e alla sua famiglia Gué Pequeno dedica il pezzo, da sempre amatissimo dall’ex Club Dogo. Izi raggiungerà il rapper per “6 A.M.”, su “Bastardi senza gloria” ecco invece Noyz Narcos, seguito da Rkomi per “Pezzi”, Gemitaiz – introdotto da Gué come “la punta di diamante” dell’etichetta da lui fondata nel 2011 - per “Tanta roba”, la Dark Polo Gang per “Claro” e Lazza per "Gucci Ski Mask". Dopo aver lasciato per qualche minuto il pubblico agli scratch di Jay-K, il rapper riprende possesso del microfono presto accompagnato dagli altri ospiti della serata. Ed ecco arrivare il romano Carl Brave – “che figata, non sono mai stato sul palco con lui”, dice Gué – per “Spunte blu”; Marracash, che torna da Gué sulle note di “Brivido”; il già componente dei Fratelli Quintale Frah Quintale per il singolo di “Sinatra” “2%” ed Elodie per “Ruggine e ossa”. È poi la volta di Mahmood, che ricambia a Gué Pequeno la cortesia del duetto messo in scena all'Ariston all’ultima edizione del Festival di Sanremo, dove Mahmood si è aggiudicato la vittoria con “Soldi”. È questo il prossimo pezzo, dopo “Doppio Whisky”, che i due rapper interpreteranno al Forum, per poi lasciare spazio agli ultimi tre ospiti della serata: Sfera Ebbasta, Drefgold ed Elettra Lamborghini, che cantano con Gué “Borsello” (Sfera e Drefgold) e “Lamborghini remix” (Sfera ed Elettra Lamborghini).

https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/xYB3Lzd5GpCE_eIiAEmltYZniwo=/700x0/smart/rockol-img/img/foto/upload/gue-pequeno-feat-gemitaiz.jpg

Una versione manga di Gué Pequeno e del suo mondo, proiettata nel corso del concerto, narra il viaggio metaforico del rapper, armato di katana, verso l’affermazione della sua arte, l’arte di fare rap e di farlo in un certo modo. Un viaggio che l’ha condotto qui. “Non mi sembra vero”, dice Gué al suo pubblico tinteggiato dal giallo di chi indossa le maglie del merchandising targato BHMG. Il boato degli spettatori gli fa eco: stasera il Forum è suo.

EM

https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/rg-ut-3kLZv2cIwSDMXGFxfozf8=/700x0/smart/rockol-img/img/foto/upload/gue-pequeno-e-elettra-lamborghini.jpg

Scaletta:

SINATRA INTRO (feat. Il Profeta)
GIU’ IL SOFFITTO
SQUALO / TUTA DI FELPA / BUSINESS
TRINITA’
LE BIMBE PIANGONO / RAGAZZO D’ORO
TRAP PHONE
ORO GIALLO (feat. Luchè)
MODALITA’ AEREO (feat. Luchè & Marracash)
DALI (feat. Marracash)
SCOOTERONI (feat. Marracash)
ORO BLING BLING
GUERSACE
6 A.M. (feat. Izi)
FUORI ORARIO
ULTIMI GIORNI
BASTARDI SENZA GLORIA (feat. Noyz Narcos)
PEZZI (feat. Rkomi)
TANTA ROBA (feat. Gemitaiz)
CLARO (feat. Dark Polo Gang)
GUCCI SKI MASK (feat. Lazza)
ERAVAMO RE / ROSE NERE
SPUNTE BLU (feat. Carl Brave)
BRIVIDO (feat. Marracash)
2% (feat. Frah Quintale)
RUGGINE E OSSA (feat. Elodie)
DOPPIO WHISKY (feat. Mahmood)
SOLDI (Mahmood)
BORSELLO (feat. Sfera Ebbasta e Drefgold)
LAMBORGHIMI REMIX (feat. Sfera Ebbasta ed Elettra Lamborghini)

Scheda artista Tour&Concerti
Testi