NEWS   |   Pop/Rock / 17/03/2019

La collezione di oggetti d'arte di George Michael venduta per 13 milioni di euro... e va tutto in beneficenza

La collezione di oggetti d'arte di George Michael venduta per 13 milioni di euro... e va tutto in beneficenza

La collezione di oggetti d'arte appartenuta a George Michael - il cantante ex Wham! scomparso il giorno di Natale del 2016 - è stata venduta all'asta. Le trattative e le transazioni sono state gestite dalla famosa casa d'aste londinese Christie's e alla fine sono stati raccolti ben 11,3 milioni di sterline - l'equivalente, arrotondato per difetto di qualche migliaio, di circa 13.265.000 euro.

Michael era un collezionista piuttosto appassionato e possedeva pezzi di pregio. Ad esempio "The Incomplete Truth" di Damien Hirst, che consiste in una colomba conservata in formalina, ha raggiunto le 911.250 sterline; "Saint Sebastian, Exquisite Pain", sempre di Hirst, è arrivato a 875.250 sterline; e la prima opera di valore comprata dall'artista, un quadro del 1982 realizzato da Bridget Riley e intitolato "Songbird", è stato battuto all'asta per 791.250 sterline.

Stando a quanto dichiarato da Cristian Albu, portavoce di Christie's, la maggior parte dei pezzi della collezione di Michael sarebbero stati acquisiti dal cantante nel breve arco fra il 2004 e il 2009.

Il denaro raccolto da questa asta sarà devoluto a varie cause ed enti benefici a cui George Michael era legato e a cui era solito offrire il proprio sostegno.

Scheda artista Tour&Concerti
Testi