La collezione di oggetti d'arte di George Michael venduta per 13 milioni di euro... e va tutto in beneficenza

La collezione di oggetti d'arte di George Michael venduta per 13 milioni di euro... e va tutto in beneficenza

La collezione di oggetti d'arte appartenuta a George Michael - il cantante ex Wham! scomparso il giorno di Natale del 2016 - è stata venduta all'asta. Le trattative e le transazioni sono state gestite dalla famosa casa d'aste londinese Christie's e alla fine sono stati raccolti ben 11,3 milioni di sterline - l'equivalente, arrotondato per difetto di qualche migliaio, di circa 13.265.000 euro.

Michael era un collezionista piuttosto appassionato e possedeva pezzi di pregio. Ad esempio "The Incomplete Truth" di Damien Hirst, che consiste in una colomba conservata in formalina, ha raggiunto le 911.250 sterline; "Saint Sebastian, Exquisite Pain", sempre di Hirst, è arrivato a 875.250 sterline; e la prima opera di valore comprata dall'artista, un quadro del 1982 realizzato da Bridget Riley e intitolato "Songbird", è stato battuto all'asta per 791.250 sterline.

Stando a quanto dichiarato da Cristian Albu, portavoce di Christie's, la maggior parte dei pezzi della collezione di Michael sarebbero stati acquisiti dal cantante nel breve arco fra il 2004 e il 2009.

Il denaro raccolto da questa asta sarà devoluto a varie cause ed enti benefici a cui George Michael era legato e a cui era solito offrire il proprio sostegno.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.