Negramaro: Lele Spedicato ha finito il periodo di riabilitazione

Negramaro: Lele Spedicato ha finito il periodo di riabilitazione

Il chitarrista dei Negramaro Lele Spedicato ha terminato il periodo di riabilitazione presso la clinica di Roma alla quale si era rivolto per curare i postumi dell'emorragia cerebrale che l'aveva colpito lo scorso 17 settembre: a darne notizia è la moglie dell'artista, Clio Evans, per mezzo dei propri canali social ufficiali.

L'artista è adesso atteso da Giuliano Sangiorgi e dagli altri suoi compagni di band sui palchi, dove i Negramaro sono attualmente impegnati con il tour "Amore Che Torni Tour Indoor 2019", inaugurato lo scorso 15 febbraio all'RDS Stadium di Rimini: sostituito in prima battuta dal fratello Giacomo, Spedicato era stato comunque protagonista di due apparizioni in occasione della data zero della tournée e della tappa milanese della serie di eventi, tenutasi al Forum di Assago lo scorso 27 febbraio.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.