Nirvana: lo stilista Marc Jacobs risponde alla querela della band per la faccina sorridente

Nirvana: lo stilista Marc Jacobs risponde alla querela della band per la faccina sorridente

Marc Jacobs chiede ai giudici di archiviare la causa intentata nei suoi confronti dai Nirvana lo scorso dicembre per presunta violazione del copyright per le immagini utilizzate nella collezione "Bootleg Redux Grunge" della stilista che ricorda l'iconico logo della faccina felice della band di Seattle.

Nei documenti depositati venerdì in un tribunale della California presi in visione da Billboard, gli avvocati del designer sostengono che i Nirvana non possiedono il copyright del disegno del volto sorridente, che la registrazione non è valida e, inoltre, che ci sono marcate differenze tra il materiale marchiato dal copyright dei Nirvana e le opere d'arte utilizzate da Marc Jacobs.

Si legge nella mozione: "La denuncia deriva dalla falsa premessa che il querelante possieda una registrazione del copyright negli Stati Uniti su un disegno di faccina sorridente (anche se diverso da quello trovato sui prodotti accusati), quando in realtà, quella faccina è solo una frazione dell’intero artwork coperto dalla registrazione e il resto dell'opera d'arte non è stata utilizzata sui prodotti sotto accusa. Per le ragioni qui esposte, il reclamo deve essere respinto."

La "Collezione Redux Grunge" è stata inaugurata nel novembre 2018 per celebrare il 25esimo anniversario della Collezione Grunge SS93 di Marc Jacobs, che era contrassegnata da un logo con la faccina sorridente. La versione di Marc Jacobs presenta una M e una J invece delle X al posto degli occhi come nella versione dei Nirvana e si legge "HEAVEN" invece di "NIRVANA" in un carattere simile al font della band.

Nirvana, L.L.C, la querelante, è stata costituita nel 1997 per gestire gli affari della band dai membri sopravvissuti Dave Grohl e Krist Novoselic, insieme alla società che gestisce l’eredità del defunto frontman Kurt Cobain, controllato dalla vedova di Cobain Courtney Love. La società sostiene che la vendita della faccina con i prodotti Marc Jacobs costituisce violazione del copyright, falsa denominazione di origine, violazione del marchio e concorrenza sleale.

Dall'archivio di Rockol - La pietra angolare del grunge: "Nevermind" dei Nirvana
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.