Addio a Mike Grose, primo bassista dei Queen. Brian May: ‘Grazie per averci aiutati a compiere quei primi passi’

Addio a Mike Grose, primo bassista dei Queen. Brian May: ‘Grazie per averci aiutati a compiere quei primi passi’

È venuto a mancare, come confermato da Brian May, Mike Grose, il primo bassista dei Queen. Scrive sul suo profilo Instagram - il post è datato 8 marzo 2019 - il chitarrista della leggendaria band britannica

Mike Grose è stato il primo bassista dei Queen. Intorno al 1970 Roger Taylor l’ha invitato a venire a Londra dalla Cornovaglia per fare le prove con noi, mettendo quelle prime canzoni insieme. Era una figura potente, con un'attrezzatura potente! Il suo suono era massiccio e monolitico! Alla fine la liaison non ha funzionato, ma siamo grati a Mike per averci aiutati a compiere quei primi passi. RIP Mike.

Su Facebook Brian May – in un post, questa volta, del 6 marzo - ha ricordato più dettagliatamente il contributo di Mike Grose alla band di “We Will Rock You”:

R.I.P. MIKE GROSE – Primo bassista dei Queen (aprile – agosto 1970). Condoglianze sincere alla famiglia e agli amici di Mike.

Ha suonato nei primi 3 concerti dei Queen.
27.06.1970 - City Hall, Truro
18.07.1970 - Imperial College, London
25.07.1970 - PJ's Club, Truro

Roger Taylor ha scritto: (6 marzo 2019)
È molto triste sapere del mio vecchio amico Mike Grose, che ho sentito per la prima volta in una band chiamata “The Individuals” quando eravamo ancora entrambi a scuola. Suonava sempre alla grande. RIP.



A prendere il posto di Grose fu il bassista Barry Mitchell. Dopo aver suonato un paio di set nel 1971 anche lui fu sostituito, lasciando spazio a colui che non avrebbe più lasciato la band fino al 1997, John Deacon.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.