Voxnest e Jamendo siglano una partnership per unire i mondi dei podcaster e dei musicisti

Voxnest e Jamendo siglano una partnership per unire i mondi dei podcaster e dei musicisti

Il mercato dei podcast è chiaramente in ebollizione, come dimostrano le recenti acquisizioni effettuate nel settore da Spotify. A questo susseguirsi di attività e interessi si è aggiunta ieri la partnership tra due realtà complementari: quella tra Voxnest, un’affermata piattaforma di podcasting, e Jamendo, a sua volta una piattaforma che ospita una comunità di artisti indipendenti.

La loro partnership tende a offrire a ciascuno dei propri target un’estensione delle loro potenzialità, da un lato consentendo ai podcaster di incrementare la qualità e l’attrattività dei loro programmi integrandovi la musica grazie all’utilizzo di un vasto catalogo di brani licenziabili da Jamendo, e dall’altro permettendo ai musicisti di accedere ai programmi creando anche podcast proprietari per unire il parlato e la narrazione agli strumenti di promozione dei loro brani.

Voxnest è un’azienda basata a New York ma con DNA nostrano: è nata, infatti, nel gennaio 2018 dalla fusione tra l’italiana Spreaker e BlogTalkRadio ed è guidata da Francesco Baschieri. Fornisce soluzioni tecnologiche professionali dedicate al podcasting con strumenti che ne curano ogni fase (creazione, distribuzione, gestione, misurazione, monetizzazione e raccolta pubblicitaria) attraverso tre piattaforme: Spreaker (rivolta ai podcaster indipendenti), Spreaker Enterprise (soluzioni chiavi in mano per aziende) e Dynamo (una soluzione di monetizzazione per i podcast).

Jamendo è una vasta comunità di artisti indipendenti che supporta offrendo loro una piattaforma globale per ospitare, promuovere e vendere la musica – oggi conta su circa 600.000 brani resi disponibili da oltre 40.000 artisti.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.