Dati Audiradio 1998: ascolti in aumento e 'pax radiofonica'

Più di 35 milioni di ascoltatori al giorno (incremento dell'1 per cento) e pubblicità in aumento; prima la Rai, seguita da Rds e Radio Deejay secondo le rilevazioni Audiradio 1998 pubblicate oggi su "Il Messaggero", "Il Giorno" e "La Repubblica". Su quest'ultimo quotidiano tuttavia si fa notare che ci sono riserve sui metodi di analisi. Audiradio, ricorda Carlo Ciavoni, è un organismo di sondaggio «il cui consiglio d'amministrazione è composto dalle aziende che fanno pubblicità in radio, dalle agenzie pubblicitarie che la producono, da editori di network nazionali e dalla Rai. Un osservatorio che, di fatto, tiene in piedi un equilibrio complicato tra soggetti diversi, uniti da una specie di patto tacito, che tuttavia prescinde dall'affidabilità dei risultati delle sue rilevazioni, realizzate ancora col sistema delle interviste. Un metodo giudicato vecchio, nonostante oggi il numero dei contatti col campione statistico siano aumentati: saranno 6 cicli quest'anno, con 12 mila interviste al mese, 429 interviste al giorno - metodo vecchio, tuttavia, rispetto alle tecnologie messe in campo per "contare gli occhi" che guardano la tv. (...) L'ascoltatore "medio" è abituato, pare, ad accendere la radio per 2 ore e 49 minuti al giorno, con "picchi" raggiunti dai commercianti, che l'apparecchio l'accendono per 4 ore e 12 minuti al giorno; e che dire dei "giovani", che la radio la sentono per 3 ore e 17 minuti?
C'è poi la classifica delle radio cui la gente mostra di essere più legata. In testa ancora Radiouno della Rai - la rete destinata all' informazione - con 8 milioni e 388 mila ascoltatori nel "giorno medio"; al secondo posto, Radiodue Rai, con 6 milioni e 68 mila utenti; al terzo, Radio Dimensione Suono (tra i network nazionali che alterano le rilevazioni di Audiradio, aumentando le occasioni di ascolto di quel marchio col sistema della "clonazione" locale) network che comunque somma 5 milioni e 57 mila ascoltatori, seguita a ruota da Radio Deejay, con 4 milioni e 268 contatti giornalieri. Radiotre-Rai si attesta su 1 milione e 845 mila ascoltatori, mentre Isoradio (il servizio della Rai sul traffico autostradale) subisce un incremento del 10% raggiungendo 1 milione e 300 mila ascoltatori».
Marina Cappa su "Il Giorno" fa notare che «Le donne, categoria fino a un po' di tempo fa refrattaria al mezzo, continuano a crescere (...) la regione più eteromane del Paese se ne sta sotto le Dolomiti, in quel Trentino Alto Adige dove l'onda radiofonico raggiunge il 78,1% della popolazione (...) Basilicata e Calabria rappresentano la bassa degli ascolti. Nella soddisfazione collettiva, che manda in onda dal tavolo Audiradio una pax radiofonica tra concessionare di pubblicità private (Radio e Reti) e pubbliche (Sipra), il direttore dei programmai RadioRai Giancarlo Santalmassi lancia però un monito: fra poco tempo, riassestate e ridistribuite le frequenze, la tv uscirà dalla crisi e la radio dovrà essere pronta a incassare i colpi di una ritrovata concorrenza».
"Il giorno" pubblica anche la classifica completa, con i dati espressi in migliaia:

Radiouno: 8.388;
Radiodue: 6.086;
Radio Dimensione Suono: 5.027;
Deejay Network: 4.268;
RTL 102,5 Hit Radio: 4.161;
Radio Italia Solo Musica Italiana: 4.068;
105 Network: 3.416;
Radio Montecarlo: 2.189;
Radio Lattemiele: 1.980;
Radio Maria: 1.734;
Radio Cuore: 1.718;
Radio Italia Network: 1.575;
Isoradio: 1.212;
Kiss Kiss Network: 1.160;
101 One O One Network: 1.177;
Radiotre: 1.015
Dall'archivio di Rockol - Virtual Time, 'Waves Are Calling' #Nofilter per Rockol
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.