Addio a Stephan Ellis, il bassista dei Survivor di "Eye of the Tiger"

E’ morto l'ex bassista dei Survivor Stephan Ellis. Ellis ha fatto parte della band fondata a Chicago nel 1978 a più riprese. La prima dal 1981 al 1987, poi dal 1996 al 1999, e infine si unì un’ultima volta nel 2005. Faceva parte del gruppo quando venne pubblicata la loro hit più famosa, “Eye of The Tiger”.

La notizia del suo decesso arriva per mano del fondatore dei Survivor, il chitarrista Frankie Sullivan, che ha scritto un lungo messaggio di commiato sul account Facebook della band. Queste alcune parole del messaggio che potete leggere nella sua interezza più sotto:

“Siamo devastati nell'apprendere che Stephan Ellis è morto. Steph era il ragazzo interessato solo alla musica. Aveva un fascino speciale con i fan e all'interno della band… Stephan era sempre ben pettinato, sempre pronto, e Stephan Ellis ha vissuto la sua vita a modo suo e alle sue condizioni. Ti amiamo Steph!”.

Caricamento video in corso Link
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.