Comunicato Stampa: Dog Eat Dog al Rolling Stone

La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

‘Rock TV Night’

con Dog Eat Dog e Medusa in concerto

Giovedì 24 marzo - Apertura ore 22:30

Ingresso libero fino alle 23:30, poi 8 euro con consumazione

Un grande ritorno dagli Stati Uniti, e una bella conferma da Torino. Questa sera alla Rock TV Night ci saranno Dog Eat Dog e Medusa!

Dog Eat Dog - Un immancabile ritorno per una band che ha scritto le migliori pagine del crossover! Ragazzoni americani iper-vitaminici che amano lo skate e lo snowboard, vestono marchiati di squadre di hockey e basket, saltano e pogano. Tutto già visto e già sentito. Ed in effetti la prima volta che il clip "No Fronts" di questa allora sconosciuta band scese sugli schermi televisivi non fu accompagnato da nostri sussulti di eccitazione. Sembrava una semplice deviazione dei Mighty Bosstones. Ora, andando a scavare sotto, si cominciano a comprendere alcune cose e il fatto che il remix di quel pezzo fu operato dal leggendario Jam Master Jay (dj dei Run DMC) non è stato un caso. "Comunque l'hip hop è solo una delle cose che ascoltiamo, il nostro background è molto vario e ciò si riflette nella nostra musica. Io sono anche un grande fan di cose tipo Popol Vuh e Tangerine Dream ed inoltre sono affascinato da certo rock italiano anni '70: la colonna sonora di "Il gatto a nove code", it's amazing!!!" - E' Dave Neabore che parla e in soli cinque minuti riesce a distruggere tutti i pregiudizi che circondano un gruppo come i Dog Eat Dog. Chi se li immaginava come una combriccola di Beavis Et Butthead scelti dal mercato discografico per soddisfare i foruncolosi teenager del Texas deve ricredersi.
Combo punk torinese, i Medusa giungono con ‘Miglior Attore Non Protagonista’ al loro terzo lavoro, a due anni dalla pubblicazione di PunkMotocross. 'Comprimari con ambizioni da Oscar. I Medusa hanno forse deciso di accontentarsi di un ruolo di secondo piano sul set dell'hardcore melodico nazionale confidando lo stesso di aggiudicarsi il premio del titolo? Chi si accontenta gode, chi se li ascolta anche di più. Perchè il loro passaggio dai rombanti circuiti di punkmotocross al mondo del cinema (???) non ne ha affatto stravolto le abitudini sonore. Che anzi in due anni dalla precedente esperienza si sono fatte ancora più energiche e convinte. Melodia quasi sempre in primo piano, allora, ma nessuna svenevolezza: per carità, l'estrazione è sempre e patentemente punk, i due bassi continuano a pulsare come magli meccanici, le chitarre a menare lucidi fendenti e i testi a spargere rabbia a pioggia. Anche stavolta, insomma, danno tutta l'impressione di essere perfettamente attrezzati per il fatidico salto di qualità, ma per quello ci vorrebbe la canzone ruffianotta, un articolo che i Medusa non hanno ancora messo in produzione.' (Elio Bussolino, Rockerilla)

La colonna sonora del resto della serata sarà: crossover, hip hop ed elettronica sul groundfloor, a cura di Ste Lucchese e di Max Brigante, mentre sul 2nd floor metal, hard rock e glam con dj Taz e Mary-K.
Dall'archivio di Rockol - I talk show di Rockol per la Milano Music Week: “Il ticketing”
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.