NEWS   |   Industria / 13/02/2019

Together Price, il servizio italiano di condivisione legale di streaming musicale pronto al debutto in Spagna

Together Price, il servizio italiano di condivisione legale di streaming musicale pronto al debutto in Spagna

Già attivo sul mercato italiano, il servizio di condivisione legale di servizi di streaming come Spotify, Apple Music, Netflix e altri  Together Price debutterà il prossimo 18 febbraio anche su quello spagnolo: la start-up, fondata nel 2016 dai fratelli Marco Taddei (CEO) e Sabrina Taddei (CMO) e da Luca Ugolini (CFO), conta già oltre 250mila utenti a livello internazionale, permette a un gruppo di utenti di creare sulla propria piattaforma una chat e un wallet che permetta la fruizione e il pagamento di un servizio streaming rispettando le condizioni d'uso poste dal fornitore del servizio stesso.

"Quando abbiamo iniziato un anno e mezzo fa eravamo solo in tre. Oggi possiamo contare su un team forte e una grande community che apprezza il nostro servizio", ha dichiarato Marco Taddei, Ceo di Together Price, a proposito dello sbarco sul mercato iberico: "E' per noi un piccolo grande traguardo esportare la nostra innovazione in Spagna. Abbiamo fatto dei piccoli test lì e sia le persone comuni che gli addetti al settore hanno commentato il nostro servizio come la rivoluzione che il mercato stava aspettando. Siamo convinti che 'la condivisione' sia la strategia di marketing più efficace dei nostri giorni e la nostra mission è quella di aiutare le aziende a renderla sempre più semplice. Vogliamo aiutare le aziende ad acquisire sempre più clienti a costi nettamente ridotti rispettando i loro termini di utilizzo".

L'iscrizione (su www.togetherprice.com) alla piattaforma Together Price da admin - cioè da titolare dell'abbonamento che si vuole condividere con altre persone compatibilmente con i termini del servizio - è gratuita: i joiner - ovvero gli invitati al gruppo da parte dell'admin - pagheranno oltre alla loro quota (il cui importo dipende dal servizio oggetto di condivisione) un supplemento di 0.99 euro a titolo di copertura dei costi di transazione bancaria e di gestione della condivisione.