NEWS   |   Pop/Rock / 11/02/2019

Paul Stanley (Kiss) rivela qual è la sua più grande paura

Paul Stanley (Kiss) rivela qual è la sua più grande paura

In una recente intervista con AZ Central, il chitarrista dei Kiss Paul Stanley ha rivelato qual è la sua più grande paura come musicista.

Questa la confessione di Paul Stanley:

"Abbastanza onestamente, non riesco a immaginarmi di avere vicino al mio nome la scritta ‘ex Kiss’. Non lo vedo perché è parte della mia carne e del mio sangue. I Kiss sono stati tutta la mia vita. Ho scritto "Firehouse" quando ero al liceo. Io sono un Kiss, nello stesso modo in cui lo sono tutti nella band. Questo è quello che siamo."

Ha anche parlato del tour dell'addio:

"L'automazione e la sincronizzazione della tecnologia informatica hanno aperto porte che prima non c'erano. Però non abbiamo ceduto il passo alla tecnologia trasformandolo in qualcosa di sterile. Ci ha solo permesso di essere molto più di quello che siamo. Quindi è più esplosivo e più elettrizzante. L’ho già detto in precedenza che qualsiasi band con i soldi può fare uno show dei Kiss ma non può essere i Kiss."

Scheda artista Tour&Concerti
Testi