Zen Circus - la recensione di "Vivi si muore 1999-2019"

Zen Circus - la recensione di "Vivi si muore 1999-2019"

Li avete conosciuti con “L’amore è una dittatura”? E allora vale la pena ascoltare “Vivi si muore 1999-2019” che riassume una storia ventennale attraverso 19 pezzi che cantano di provincia e anarchia prendendo sia dal cantautorato italiano, sia dal rock underground americano degli anni ’80.

Cose che troverete nella prima antologia degli Zen Circus, in ordine sparso: canzone italiana mescolata al vecchio rock underground americano, cinismo e compassione, qualunquisti e figli di puttana. Storie di provincia, ragazzi sottopagati, inni cantabili e incasinati. Avere pochi soldi in tasca e avere vent’anni. Canzoni rock scritte bene. Canzoni d’amore, canzoni sul tempo che passa, una canzone di Natale. Parole consolatrici e testi contro ogni consolazione. Spirito da contrarian e un poco d’anarchia. Musiche per ballare e musiche per farsi male.

Leggi la recensione completa di "VIVI SI MUORE 1999-2019" cliccando qui

Dall'archivio di Rockol - raccontano "L'amore è una dittatura”, la loro canzone in gara a Sanremo 2019
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.