Osservatorio NUOVOIMAIE, parte 39: a Mahmood il premio Enzo Jannacci a Sanremo 2019

Osservatorio NUOVOIMAIE, parte 39: a Mahmood il premio Enzo Jannacci a Sanremo 2019

Come già riferito da Rockol, è stato assegnato al rapper milanese di origini egiziane Mahmood, in gara alla sessantanovesima edizione del Festival della Canzone Italiana con il brano "Soldi", il premio Enzo Jannacci 2019, riconoscimento istituito da NUOVOIMAIE - giunto quest'anno alla sua terza edizione - per celebrare l'ironia e la poesia dell'indimenticabile voce di "Vincenzina e la fabbrica", "Sfiorisci bel fiore", "Vengo anch'io no tu no", "Ho visto un re" e tanti altri successi.

Il cantante - classe 1992, all'anagrafe Alessandro Mahmoud - è stato premiato nella giornata di ieri presso la sala stampa Rai Ariston Roof alla presenza del presidente di NUOVOIMAIE Andrea Micciché, del direttore Maila Sansaini, e della giuria, composta dal già chitarrista dei Pooh e portavoce dell'Istituto Mutualistico per Artisti, Interpreti ed Esecutori Dodi Battaglia, dal figlio del grande cantautore milanese Paolo e dai già vincitori del premio Enzo Jannacci coinvolti quest'anno come giurati Mirkoeilcane e Maldestro (il secondo, però, non presente in sala).

La giuria del premio Enzo Jannacci ha riconosciuto a Mahmood il merito di "aver affrontato con coraggio e sensibilità un tema non semplice, come la religione islamica di un padre distante e troppo legato alle sue tradizioni. 'Soldi' è un brano che Mahmood interpreta con piglio e carisma, doti che lo potranno far crescere artisticamente. Dal punto di vista musicale, si distinguono il battito di mani e i repentini cambiamenti ritmici che favoriscono le progressioni armoniche degli archi; oltre a piacevoli inflessioni melodiche che portano al di là dei nostri confini".

“Sono molto felice”, ha dichiarato, dal canto suo, Mahmood: “Per me questo premio è la conferma che quando ci si impegna, poi i risultati arrivano”.

Leggi qui le puntate precedenti di Osservatorio NUOVOIMAIE.

Dall'archivio di Rockol - Dieci gruppi italiani dai quali ci si potrebbe aspettare una reunion
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.