Rockol - sezioni principali

NEWS   |   Pop/Rock / 07/02/2019

Kiss, ecco perché Gene Simmons non si è mai drogato: 'L'ho fatto per mia madre'

Kiss, ecco perché Gene Simmons non si è mai drogato: 'L'ho fatto per mia madre'

Pur essendo stato il cofondatore di una delle band più aderenti al modello di stile di vita rock and roll sregolato tra gli anni Settanta e Ottanta - il periodo più selvaggio mai conosciuto dai backstage - il bassista dei Kiss Gene Simmons si è sempre tenuto alla larga da alcol e droghe: la mente della band di "Dressed to Kill" ha spiegato - nel corso di un'intervista rilasciata al Los Angeles Times - perché della sacra triade sesso droga e rock'n'roll abbia sempre fatto a meno del secondo elemento.

"Ero l'unico figlio di mia madre", ha spiegato l'artista ricondando la genitrice, Flora Klein, scomparsa lo scorso dicembre all'età di 93, nata in Ungheria da una famiglia di fede ebraica e sopravvissuta ai campi di sterminio nazisti: "Sapevo di non aver alcun diritto di ferirla, perché la vita le aveva già fatto abbastanza".

"Non ha mai letteralmente bevuto alcol, né privatamente né pubblicamente", ha proseguito Simmons: "Semplicemente non mi piace il sapore e l'odore dell'alcol nelle bevande. Non sono mai stato ubriaco in vita mia, né ho mai bevuto più di un sorso di qualsiasi tipo di bevanda alcolica, perché mi ha sempre fatto schifo. Non rinuncio ai brindisi giusto per essere di compagnia, ma più in là non vado".

I Kiss toccheranno anche l'Italia nel corso del loro tour di addio, esibendosi presso l'Ippodromo di San Siro, a Milano, il prossimo 2 luglio: la serie di eventi, al momento, si concluderà il prossimo 7 dicembre alla Spark Arena di Auckland, in Nuova Zelanda.

Scheda artista Tour&Concerti
Testi