NEWS   |   Italia / 07/02/2019

Sanremo 2019, Daniele Silvestri: 'Ecco cosa faremo con Manuel Agnelli'

Sanremo 2019, Daniele Silvestri: 'Ecco cosa faremo con Manuel Agnelli'

In gara c'è stato solamente una volta: nel 2009, insieme ai suoi Afterhours con "Il paese è reale". E sul Festival di Sanremo ha speso parole particolarmente dure, in tempi recenti: "È diventato solo un megafono promozionale, un carrozzone privo di contenuti", ha detto il rocker. Eppure qualcosa deve avergli fatto cambiare idea, spingendolo a tornare al Festival: è stato Daniele Silvestri, che con la sua "Argento vivo" porta a Sanremo una canzone di forte impatto emotivo, in cui dà voce ad un adolescente di oggi, cresciuto in una prigione virtuale come quella dei social network e dei videogiochi. Il cantautore romano ha coinvolto Agnelli nella scrittura del brano e lo ha convinto a tornare fisicamente sul palco del Teatro Ariston: venerdì sera, nella serata dei duetti, proporranno insieme una versione inedita di "Argento vivo". "La parte centrale della canzone l'ho sempre immaginata cantata dall'ugola di Manuel. Non gli ho chiesto di partecipare insieme perché il suo personaggio sarebbe stato forse strabordante rispetto a quello che è il suo contributo", racconta Silvestri, "nell'ultimo album degli Afterhours, 'Folfiri o Folfox', c'è una canzone, 'Grande', in cui Manuel urla e lo fa senza rete: sono parole estremamente poetiche. Gli ho chiesto di darmi questo e a Sanremo verrà a fare proprio questo. Lui ha una figlia che ha 15 anni e come me affronta i suoi problemi da genitore".

Daniele Silvestri non è solo sul palco dell'Ariston. Con lui c'è il rapper romano Rancore, vero nome Tarek Iurcich. Quando lo scorso dicembre è stata annunciata la partecipazione del cantautore al Festival, il nome di Rancore però non c'era: si è aggiunto in un secondo momento, a sorpresa. Come sono andate le cose? "Mi piace guardarmi intorno, vedere cosa succede nella scena romana, quella dalla quale vengo io. Con Rancore ci siamo conosciuti un mesetto fa, gli ho fatto sentire parte del pezzo, ci siamo confrontati. Poi, quando ci siamo rivisti, mi ha fatto ascoltare alcuni versi scritti da lui. Ma non avevo ancora preso una decisione. Rancore era una scommessa", spiega Silvestri.

Da scommessa, il rapper è diventato una delle rivelazioni del Festival 2019: "Daniele, pur non conoscendomi, si è fidato. Ha voluto creare anche un racconto attraverso i movimenti e il nostro modo di agire sul palco che spiega anche meglio il ostro racconto", dice Rancore. "Un sodalizio artistico avrebbe bisogno dei suoi tempi, almeno per conoscerci. Noi, invece, ci siamo ritrovati in un frullatore in un attimo", gli fa eco Silvestri, sorridendo.

Scheda artista Tour&Concerti
Testi