Gary Rossington (Lynyrd Skynyrd) ricorda quando Ronnie Van Zant scrisse "Sweet Home Alabama"

Gary Rossington (Lynyrd Skynyrd) ricorda quando Ronnie Van Zant scrisse "Sweet Home Alabama"

Il chitarrista dei Lynyrd Skynyrd Gary Rossington ha ricordato ai microfoni di Ultimate Classic Rock Nights di quando il suo compagno di band Ronnie Van Zant, morto all’età di 29 anni in un incidente aereo il 20 ottobre 1977, scrisse l’inno degli alfieri del Southern Rock (e quello di tutto il sud degli Stati Uniti) "Sweet Home Alabama".

La storia è conosciuta ma Rossington ci torna sopra. Racconta che Van Zant si sentì offeso da un paio di canzoni scritte dal cantautore canadese Neil Young che non descrivevano in toni propriamente lusinghieri il Sud, così pensò bene di scrivere una canzone anche lui.

Dice Rossington:

"Lo amavamo. Amavamo i suoi testi e la sua musica, e Ronnie era un suo grande fan. Mise quel verso su di lui (‘Well I heard Mister Young sing about her, Well I heard ole Neil put her down, Well, I hope Neil Young will remember, A southern man don't need him around anyhow’) perché avevamo appena registrato a Muscle Shoals e suonavamo nei club in tutte le piccole città dell'Alabama. Ed era bellissimo. Ci era piaciuto molto e le persone erano fantastiche".

Al tempo, c'era una percezione negativa del Sud a causa di alcuni episodi di razzismo. Neil Young scrisse, in segno di protesta, un paio di canzoni, "Southern Man" nel suo album del 1970 “After the Gold Rush” e "Alabama" in quello del 1972 “Harvest”.

"Sweet Home Alabama" venne pubblicato nel 1974 come secondo singolo dal secondo album dei Lynyrd Skynyrd “Second Helping”.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.