NEWS   |   Italia / 05/02/2019

Sanremo 2019, Andrea Bocelli: 'Nessun passaggio di testimone, non è ancora tempo'

Sanremo 2019, Andrea Bocelli: 'Nessun passaggio di testimone, non è ancora tempo'

"È una grande occasione per la musica italiana, forse l'unica grande vera occasione per la musica italiana. In cinque minuti ti giochi forse una carriera intera": a parlare è Andrea Bocelli, che torna sul palco dell'Ariston, lo stesso che lo lanciò all'inizio della sua carriera, come ospite del Festival di Sanremo 2019. Sul palco sarà accompagnato da suo figlio Matteo, con il quale duetta nel nuovo singolo estratto dal suo ultimo album, "Sì", "Fall on me": "Sarà un'esperienza più unica che rara", anticipa Bocelli jr. sul duetto con il padre. "Io venni qui a giocarmi il futuro, la possibilità di vivere di musica. Il mio, di padre, era con le spalle appoggiate al muro. preoccupato per me.", gli fa eco il tenore, "oggi sono molto più rilassato e come padre sto sul palco con mio figlio".

Oltre a cantare insieme a suo figlio Matteo, Bocelli duetterà anche con il conduttore e direttore artistico Claudio Baglioni, sulle note di "Il mare calmo della sera", la canzone che lo portò alla vittoria tra i "giovani" nel 1994: "Cosa risponderei se mi chiedessero di fare il direttore artistico del Festival di Sanremo? Come risponderei se mi chiedessero di fare il chirurgo: 'No'. Perché non sono capace di farlo".

Chiamato ad esprimersi su Il Volo, per certi versi eredi del suo "operatic pop", il tenore dice: "Le critiche lasciano il tempo che trovano. Non è distruggendo che si fa qualcosa di positivo, bisogna essere sempre costruttivi. Credo che sia il pubblico a dover giudicare. Se questi ragazzi riusciranno a portare in giro per il mondo la musica italiana, al di là di tutto sarà una cosa positiva. E comunque mi pare che adesso i ragazzi abbiano abbracciato un discorso totalmente pop. Il mondo della lirica, invece, richiede di andare nei teatri a fare le opere".

"Andrea darà il figlio il testimone per continuare la sua carriera", aveva anticipato Baglioni a proposito dell'esibizione di Bocelli padre e figlio. "Non ci sarà nessun passaggio di testimone", precisa il tenore, "non è ancora tempo e Matteo non è ancora pronto. Per quello ci sarà tempo. Ci sarà uno scambio simbolico che sarà un augurio paterno molto sentito per questo inizio". 

Scheda artista Tour&Concerti
Testi