NEWS   |   Metal / 05/02/2019

Mark Morton racconta la sua esperienza con Chester Bennington per la realizzazione di ‘Cross Off’: l’intervista di Loudwire

Mark Morton racconta la sua esperienza con Chester Bennington per la realizzazione di ‘Cross Off’: l’intervista di Loudwire

Tra le tante collaborazioni presenti nell’esordio solista dell’addetto alle sei corde dei Lamb Of God Mark Morton la più significativa è probabilmente quella del leader dei Linkin Park Chester Bennington, venuto a mancare nel luglio 2017. La voce di “In The End” compare nell’opening track di “Anesthetic”, “Cross Off”, canzone alla cui realizzazione Bennington aveva preso parte prima della sua prematura scomparsa. Il chitarrista ha concesso al magazine specializzato su hard rock ed heavy metal Loudwire un’intervista a questo proposito. “Lavorare con Chester è qualcosa che ricordo molto profondamente”, ha spiegato il musicista statunitense, che in “Anestethic” ha coinvolto anche Mark Lanegan, Jacoby Shaddix, Chuck Billy, Mark Morales, Josh Todd, Naeemah Maddox e Myles Kennedy. Proseguendo:

Penso che le cose che maggiormente porto con me siano quanto fosse genuino e quanto fosse davvero creativo e motivato riguardo alla musica in generale e in particolare riguardo a questo traccia. La amava. È davvero arrivato senza ego. C’è stata istantaneamente una fiducia creativa tra noi alla quale non ti puoi davvero preparare – puoi solo sperare che ci sia – ed era lì subito e abbiamo semplicemente iniziato subito a buttare giù la canzone e a metterla insieme.

Per quanto riguarda poi il processo creativo dietro alla realizzazione di “Cross Off”, Morton si è così espresso:

Aveva molte idee. Era davvero eccitato all'idea di urlare nel pezzo e fare qualcosa di heavy. Ci sono tante cose che potrei dire, ma onestamente era semplicemente un ragazzo davvero umile, compassionevole e incredibilmente talentuoso. Ha parlato della sua famiglia e abbiamo parlato della nostra esperienza nel mondo della musica. Era un bravo ragazzo. Ero davvero entusiasta di lavorare con lui e parlare con lui.

A confermare l’amore di Bennington per il brano è stato nelle scorse settimane anche il già compagno di band Mike Shinoda, che ha ricordato di quando Chester gli fece ascoltare per la prima volta “Cross Off”, quasi completata. 

Scheda artista Tour&Concerti
Testi