50 Cent, Beck e un festival estivo per Mtv. Poi, forse, un nuovo Award musicale

50 Cent (che si esibisce il 20 marzo per TRL in Piazza Duca d’Aosta a Milano, di fronte alla Stazione Centrale) e Beck (il giorno dopo, dal vivo negli studi Tv dell’emittente in diretta per tutta Europa) inaugurano i “Blooming days” primaverili di Mtv Italia: che approfitta delle “pulizie” di stagione per rinfrescare contenuti e immagine, a quasi quattro anni dal “restyling” radicale del maggio 2001 ai tempi del trasferimento sulle frequenze dell’allora Tmc2. “Nomi importanti e, per motivi diversi, di alto profilo”, commenta l’amministratore delegato Antonio Campo Dall’Orto, “perché la musica resta al centro dei nostri investimenti. Siamo sempre noi, tra le Mtv nel mondo, a produrne ed esportarne di più. Quasi un paradosso, considerando che siamo anche stati i primi a introdurre i talk show e i cartoni animati ”.
Degli 8,3 milioni di ascoltatori giornalieri del canale terrestre misurati dall’ Osservatorio sul sistema televisivo di Makno & Consulting, sottolinea Luca De Gennaro (responsabile dell’area musicale), “il 90 % si dichiarano soddisfatti della nostra programmazione musicale, segno che stiamo lavorando nella direzione giusta”. Probabilmente la tendenza verrà confermata dal nuovo palinsesto e dai “Blooming days”, caratterizzati da una grafica nuova di zecca e dalle belle cartoline stile “poster art” anni ’60 del laboratorio artistico Malleus, che riportano in piazza per due settimane di appuntamenti speciali TRL (dopo il rapper di “The massacre” tocca a Mario, nuova star dell’r&b, poi ad Athlete, Paola e Chiara, Le Vibrazioni, Dj Francesco, Paolo Meneguzzi e altri), ripropongono una nuova stagione di live @ Supersonic (il 21 aprile, giorno prima dell’uscita del nuovo disco, salgono sul palco i Subsonica), aggiornano il format degli “Absolutely 90’s” della scorsa stagione (con Faso e Andy dei Bluvertigo) per “Absolutely Stars”, dieci puntate monografiche dedicate a Robbie Williams, Queen, Depeche Mode, Jennifer Lopez, Duran Duran, Eminem, Vasco Rossi, Britney Spears, Red Hot Chili Peppers e U2. Il tutto incorniciato da una “Blooming week” di apertura che, a cominciare dal primo giorno di primavera, sparge concerti e dj set in giro per l’Italia, da nuovi programmi di intrattenimento (film, serial e talk show) e da un rinnovato impegno nel sociale (con la campagna “No excuse” contro la povertà nel mondo, realizzata in collaborazione con l’Onu).
Ma i veri scoop arrivano a fine conferenza stampa, dopo le domande dei giornalisti: si parla di un più volte ventilato debutto nella carta stampata (“Un vecchio progetto, che prima o poi concretizzeremo. Non è il nostro mestiere, e dobbiamo trovare il partner giusto”). Di un festival rock estivo in data e luogo ancora da decidersi, in ripresa diretta per tutte le Mtv di Europa. E di un Oscar della musica da organizzare in futuro (non nel 2005, però) sulla scia della doppia esperienza degli European Music Awards. “In Italia c’è un buco. Gli inglesi hanno i Brit Awards, la Francia ha gli NRJ, noi niente”, dice Campo Dall’Orto. Dimenticando, forse volontariamente, gli IMA organizzati dalla FIMI, sostituiti quest’anno dal “benefit” Music for Asia (vedi News).
Dall'archivio di Rockol - 1991, l'ultimo anno d'oro del rock
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.