NEWS   |   Pop/Rock / 30/01/2019

Nick Cave e l’intelligenza artificiale: ‘Non potrà mai scrivere una grande canzone, le manca il coraggio’

Nick Cave e l’intelligenza artificiale: ‘Non potrà mai scrivere una grande canzone, le manca il coraggio’

The Red Hand Files è un gioiellino. Il sito permette ai fan di rivolgere al già leader dei Birthday Party qualsiasi domanda desiderino: potranno aspettarsi una risposta da parte di Nick Cave nella forma di un testo inedito, di lunghezza e tono variabili. Uno degli ultimi post pubblicati dal cantautore australiano – che sempre tramite The Red Hand Files ha recentemente condiviso la playlist delle sue “canzoni nascoste” – è relativo all’intelligenza artificiale e alla possibilità che essa sostituisca quella umana anche in attività come la scrittura di una canzone. All’utente che pone questo interrogativo alla voce di “Higgs Boson Blues”, Nick Cave risponde con calma, spiegando che sebbene di certo l’IA finirà per sostituire l’essere umano in molti campi, in quello creativo, e in particolare musicale, la questione si fa più complicata. Nell’avvicinarsi alla sua conclusione, l’artista ripercorre alcuni dei momenti più significativi della storia della musica, soffermandosi sul percorso di chi sta dietro ai brani che arrivano a noi, pronti per l’ascolto, ricordando Kurt Cobain come “un giovane che ha avuto il coraggio di gridare il proprio dolore in un microfono”, Iggy Pop come colui che si cosparse di burro di arachidi, Paganini come il violinista che continua a “suonare il suo Stradivari mentre le corde si rompono”. Insomma, spiega Nicholas Edward Cave, “quello che stiamo realmente ascoltando è il limite umano e l’ardire di superarlo", qualcosa che l’intelligenza artificiale per definizione non potrà mai avere. Ed ecco dunque l’epilogo del cantautore: “L’IA potrebbe avere la capacità di scrivere una buona canzone, ma non una grande canzone. Le manca il coraggio”.

Nick Cave ha fatto sapere nei giorni scorsi di aver quasi chiuso l’ideale seguito di “Skeleton Tree”, la sua più recente prova di studio, uscita nel 2016. “È meraviglioso”, ha detto l‘artista a proposito di quella che diventerebbe la sua diciassettesima fatica discografica accompagnato dai suoi Bad Seeds. 

Scheda artista Tour&Concerti
Testi