PledgeMusic si assume la responsabilità del ritardo nei pagamenti agli artisti nel 2018

La piattaforma PledgeMusic ha rilasciato una dichiarazione nella quale si fanno carico della responsabilità per i ritardi nei pagamenti a ‘molti artisti’ nell'ultimo anno. L'ammissione della compagnia fa seguito alle aspre critiche ricevute da molti dei suoi utenti nel corso dell'ultimo anno. Pledgemusic scrive di essere ‘profondamente rammaricata’ e accetta la responsabilità per il ‘ritardo sui pagamenti’.

Nella comunicazione si afferma inoltre che Pledgemusic è ‘in trattativa con diversi attori strategici del settore interessati alla piattaforma PledgeMusic’. I dettagli di queste potenziali transazioni saranno rivelati nei prossimi 60 giorni e ci ‘si aspetta’ che tutti i pagamenti in sospeso saranno effettuati nei prossimi 90 giorni.

Questo il comunicato della società attiva dal 2009:

PledgeMusic si è sempre impegnata a servire gli artisti e la comunità dei fan. Venne fondato per gli artisti e nacque dall'esigenza di cambiare il modo in cui operava l'industria musicale tradizionale. È stato progettato per aiutare gli artisti e i loro team ad ogni livello e crediamo che PledgeMusic sia diventata una parte essenziale del panorama in continua evoluzione dell'industria musicale.

Detto questo, ci rammarichiamo profondamente che recentemente non siamo stati all'altezza degli standard elevati a cui PledgeMusic si è sempre tenuta. Riconosciamo che molti artisti hanno e continuano a subire ritardi nei pagamenti. Questi ritardi per gli artisti sono inaccettabili, non solo per loro, ma anche per noi.

Fin dall'inizio, PledgeMusic ha servito con successo oltre 45.000 artisti da quelli emergenti ad alcuni dei più grandi nomi del settore. Abbiamo supportato 60 artisti nominati ai Grammy e aiutato  centinaia di gruppi senza contratto ad avere una carriera di successo. I nostri sforzi hanno aiutato oltre 375 artisti ad entrare nella Top 200 di Billboard. La nostra piattaforma ha fornito guadagni per quasi 100 milioni di dollari alla sua comunità di artisti.

A metà del 2017, nuovi investitori sono entrati in PledgeMusic con l'obiettivo di rafforzare l'azienda e migliorare il valore della proposta per artisti e fan. Dopo importanti investimenti fatti negli ultimi 18 mesi, riteniamo di aver compiuto buoni progressi in tal senso, ma non è stato sufficiente. Detto questo, l'azienda ha ridotto le proprie spese operative quasi della metà rispetto allo scorso anno. Abbiamo revisionato parti chiave dei nostri sistemi finanziari e operativi, aggiungendo talento al nostro roster e apportando miglioramenti alla piattaforma come il nostro Vinyl Store.

Mentre la società ha fatto progressi, non abbiamo ancora raggiunto i nostri obiettivi. PledgeMusic ha parlato con diversi attori strategici del settore che sono interessati alla piattaforma PledgeMusic. Stiamo valutando un numero di transazioni con questi potenziali partner e prevediamo di annunciarne i dettagli nei prossimi 60 giorni. Ci aspettiamo che i pagamenti saranno aggiornati entro i prossimi 90 giorni.

Accettiamo la responsabilità del fatto che siamo stati in ritardo sui pagamenti nell'ultimo anno. PledgeMusic sta lavorando instancabilmente su questo tema e chiediamo alla nostra comunità supporto e pazienza.

Music Biz Cafe, parla Roberto Razzini (Warner Chappell Music Italia)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.