Chi è Travis Scott, il rapper che si esibirà coi Maroon 5 all'half time show del Super Bowl 2019

Chi è Travis Scott, il rapper che si esibirà coi Maroon 5 all'half time show del Super Bowl 2019

Classe 1992, nato a Houston, in Texas, Jacques Berman Webster II - questo il nome al'anagrafe di Travis Scott - debutta come rapper e produttore all'età di 16 anni, realizzando prima insieme all'amico Chris Holloway il mixtape "The Graduates", poi con il compagno di scuola OG Chess il duo dei Classmates, con il quale pubblica "Buddy Rich" nel 2009 e "Cruis'n USA" nel 2010. Per perseguire la carriera in ambito musicale Webster lascia la scuola e si sposta prima a Washington, poi a New York e poi ancora a Los Angeles: nella città californiana, però, alla futura star hip hop viene meno l'appoggio dell'amico che aveva promesso di ospitarlo. La defezione costringe l'artista a fare ritorno a Houston, dove però il genitori lo cacciano di casa. Webster non si perde d'animo e torna nella città degli angeli, dove segue i corsi alla University of Southern California vivendo alla giornata. La svolta arriva quando una sua demo giunge sulla scrivania della superstar hip hop e proprietario della Grand Hustle Records T.I.: il contatto con il rapper di Atlanta spinge Webster nel giro "grosso" e lo porta, nel 2015, a pubblicare il suo primo album, "Rodeo", che si spinge fino alla terza posizione nelle classifiche di vendita americane, ospitando nelle proprie tracce i featuring di future star della scena come Quavo, 2 Chainz, Future, Chief Keef, The Weeknd e Young Thug e star già affermate come Kanye West e Justin Bieber.

Passano dodici mesi esatti e Travis Scott pubbica il suo secondo album, "Birds in the Trap Sing McKnight": anticipato dai singoli "Pick Up the Phone" e "Goosebumps", il disco debutta in vetta alla classifica di vendita di Billboard, smerciando la bellezza di oltre 88mila copie solo nella prima settimana sul mercato USA: il nome del rapper di Houston inizia ad acquisire prestigio, e alla sua corte - durante le session in sala di incisione del secondo album - si presentano tra gli altri  André 3000, Kid Cudi, Cassie, Young Thug, Nav, Blac Youngsta, 21 Savage, Kendrick Lamar e Bryson Tiller, oltre alle "vecchie conoscenze" Quavo e The Weeknd.

Il tour in supporto al disco, il Birds Eye View Tour, porta il rapper in giro per il nordamerica e l'Europa, costringendolo a dilatare i ritmi di produzione in studio: i sempre crescenti impegni pubblici non impediscono a Scott di assemblare "Astroworld", il suo terzo disco pubblicato nell'agosto del 2018: forte delle collaborazioni di Kid Cudi, Frank Ocean, Drake, The Weeknd, James Blake, Swae Lee, Gunna, Philip Bailey, Nav, 21 Savage, Quavo, Takeoff, Juice Wrld, Sheck Wes e Don Toliver, con gli interventi in cabina di regia - nella veste di produttori - di Mike Dean, Allen Ritter, Hit-Boy, WondaGurl, Tay Keith, Tame Impala, Frank Dukes, Sonny Digital e Thundercat, il disco non solo replica l'exploit del predecessore debuttando in vetta alla Billboard 200, ma fa segnare un nuovo record di vendite nella carriera dell'artista, smerciando l'equivalente di mezzo milione di copie vendute nei primi sette giorni di permanenza sul mercato USA. Accolto con un plauso anche dalla critica, "Astroworld" raggiunge la vetta delle chart non solo in patria, ma praticamente in tutti i mercati occidentali, guadagnando la vetta della classifica anche in Australia, Belgio, Canada, Danimarca, Germania, Italia, Nuova Zelanda, Norvegia e Svezia.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.