Regno Unito, secondary ticketing: Viagogo si adegua alle nuove regole. Ma FanFair Alliance protesta

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato britannica (CMA) aveva fissato allo scorso giovedì 17 gennaio la deadline per adeguarsi alle nuove norme imposte dal governo della Gran Bretagna per contrastare il fenomeno del secondary ticketing, norme che prevedono un nuovo codice di trasparenza che richiede ai rivenditori di biglietteria secondaria di segnalare, tra le altre cose, l’esatta collocazione del proprio posto nel luogo dove si terrà l’evento e l’identità del venditore. Ebbene, i principali soggetti della filiera del mercato secondario dicono, riporta Music Ally, di essersi adeguati alla normativa. Viagogo, in particolare, ha dovuto sottostare anche ad alcune altre specifiche restrizioni, come l’obbligo di “impedire che i clienti possano essere ingannati dai messaggi sulla disponibilità e sulla popolarità dei biglietti” e quello di rendere più semplice l’eventuale rimborso dei biglietti acquistati dagli utenti.

    L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato britannica (CMA) aveva fissato allo scorso giovedì 17 gennaio la deadline per adeguarsi alle nuove norme imposte dal governo della Gran Bretagna per contrastare il fenomeno del secondary ticketing, norme che prevedono un nuovo codice di trasparenza che richiede ai rivenditori di biglietteria secondaria di segnalare, tra le altre cose, l’esatta collocazione del proprio posto nel luogo dove si terrà l’evento e l’identità del venditore. Ebbene, i principali soggetti della filiera del mercato secondario dicono, riporta Music Ally, di essersi adeguati alla normativa. Viagogo, in particolare, ha dovuto sottostare anche ad alcune altre specifiche restrizioni, come l’obbligo di “impedire che i clienti possano essere ingannati dai messaggi sulla disponibilità e sulla popolarità dei biglietti” e quello di rendere più semplice l’eventuale rimborso dei biglietti acquistati dagli utenti.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.