NEWS   |   Cinema / 18/01/2019

Dario Argento critica il remake di ‘Suspiria’: ‘C’è poca paura, non c’è musica’

Dario Argento critica il remake di ‘Suspiria’: ‘C’è poca paura, non c’è musica’

A un paio di settimane dall’uscita nelle sale del remake del film cult di Dario Argento, “Suspiria”, a opera di Luca Guadagnino, il regista romano, classe 1940, ha raccontato ai microfoni di Rai Radio 1, a “Un giorno da pecora”, di non aver apprezzato granché la pellicola. “Ha tradito lo spirito del film originale”, ha detto Argento, soffermandosi su una critica in particolare: “C’è poca paura, non c’è musica”. Musica che, come più volte approfondito da Rockol, è stata affidata al frontman dei Radiohead, di contro alla colonna sonora originale del film, che era invece stata firmata dai Goblin. “Non mi ha molto soddisfatto”, ha rimarcato il più celebre regista di film horror italiano, riconoscendo però a Guadagnino di essere “raffinato, una persona fine”.

Dopo l’uscita di “Suspiria (Music for the Luca Guadagnino Film)” – da noi ascoltata in anteprima in un castello tra i palazzi di Porta Venezia, a Milano – Thom Yorke ha condiviso anche l’inedito strumentale “Suspiria Solo Glass Harmonica” e altri inediti, non inclusi nel film e nel disco, usciranno il prossimo mese nella versione in vinile da 12 pollici della musica scritta e incisa dal polistrumentista britannico per la pellicola.

Scheda artista Tour&Concerti
Testi